Giovani e sesso, bocciati in amore. Ma come vivere al meglio il sesso ad ogni età e dare emozioni forti

Il sesso bocciato tra i giovani e le generazione web, o forse è meglio dire l'amore. Ma le altre età? Cosa piace davvero agli italiani, uomini e le donne e come cambia il piacere con il passare dell'età?

Giovani e sesso, bocciati in amore. Ma c

Giovani e sesso, generazione web bocciata in amore


Il sesso, tra i giovani e la ganerazione web, viene bocciato secondo recenti ricerche. Ma è davvero così? E come va nel resto delle età e cosa piace davvero di più? Vediamolo dagli studi

I rapporti intimi tra uomini e donne cambiano con il passare del tempo, come dimostrano diverse ricerche e studi scientifici o meglio, cambiano le abitudini delle coppie che crescendo tendono a vivere i rapporti intimi in maniera diversa rispetto a quando si è più giovani. Ma come si vivono arrivati ad una certa età? Cambiano esigenze e trasporto?  E tra i più giovani cosa accade? 

Quando si è giovani

Quando si è più giovani farlo con il proprio partner è decisamente spontaneo e molto più intenso. Ma anche i giovani di oggi, in parte, esprimono titubanze che in tanti casi sono legati essenzialmente a questioni mentali, tra paure, ansie e tensioni che oggi la fanno sempre più da padrone tra i ragazzi.  Sarebbe meglio quello di vivere la sessualità in maniera leggera e aperta, Stando a quanto riportano recenti ricerche, gli italiani, sia uomini che donne, vorrebbero avere un rapporto ogni 2-3 giorni per quasi il 50%, mentre per l'1% della popolazione il desiderio non sembrerebbe esserci mai. Cala dunque il desiderio tra gli italiani, sia tra i più giovani, sia tra i più adulti. Ma come cambiano i rapporti nelle persone più adulte?

Quando si arriva a 40 anni

Arrivare ai 40 anni rappresenta un momento molto delicato per le coppie, sia per le donne che per gli uomini, ma il momento può diventare decisamente molto appagante, nonostante iniziano a nascere alcuni timori, soprattutto di incapacità da parte degli uomini.  Diversa sembrerebbe essere invece la posizione della donna che a 40 anni, secondo ecenti indagini, si sentirebbe in motlissimi casi molto affascinanti e belle. Del resto, le donne di oggi sono sempre più attente alla cura di corpo e mente, tanto da non dimostrare ormai quasi mai l'età che hanno: molto curate, attende a dettagli e particolari, molto impegnate. Il segreto  sarebbe quella di coltivare sentimenti ed emozioni e rifugiarsi nell’intimità di coppia e si tratta del periodo in cui pervenire incontro soprattutto all'uomo sarebbe meglio concentrarsi sui preliminari.

Ma ben sappiamo che sono diverse le coppie che arrivate ad una certa età, nonostante tutto, cadono da questo punto di vista in un vortice negativo.. Una valida alternative potrebbe essere rappresentata da una terapia di coppia che se seguita in maniera accondiscendente da parte di entrambe i componenti della coppia può permettere di ritorvare una intimità persa non così difficile da recuperare. Basta, a volte, semplicemente riaccendere la scintilla.

Quando si arriva 50 anni

A volte i diversi limiti detti possono acuirsi con l’età e arrivati a 50 i rapporti intimi si vivono in maniera ancor decisamente diversa. Alcuni recenti studi scientifici hanno dimostrato che i rapporti intirmi maschile a 50 anni è molto più attenta ai preliminari e non rinuncia ad avere rapporti regolari, anche se con minore frequenza. Con il passare dell'età aumenta l'interesse per la qualità del rapporto, anche considerando che arrivati ad una certa età è impensabile avere ritmi e forze di quando si era giovani.

Da una recente ricerca è, infatti, emerso che le coppie di 50 anni e oltre non rinunciano alla regolarità, facendo l’amore almeno una volta alla settimana e dando particolare attenzione ai preliminari. Tuttavia, alla stessa età, cioè sui 50 anni, è anche facile che soprattutto gli uomini si ritrovino ad aver a che fare con problemi come calo del desiderio, andropausa, che da giovani più difficilmente non accadono. Ma anche in questi casi, non è così difficile con le possibilità attuali ritrovare una vita intima appagante.

E il piacere delle donne...

Una recente ricerca scientifica cerca di illustrare e spiegare che cosa piace alle donne nel sesso che si andati a sommare ad una serie di domande e risposte date online. E' uno studio interessante in quanto iniziato nel 2015 e realizzato dall'Università Usa dell'Indiana e OMGYes, una piattaforma di chat.
Sono tutte indicazioni che gli esperti che hanno analizzato la rerca considerano molto interessanti sia per parlarne con il proprio partner e migliorare la propria intesa sia per essere utilizzati da esperti nel consigliare le coppie che si rivolgono a loro

Nel primo studio, gli esperti hanno intervistato oltre 1000 donne tra la maggiore età e oltre i 90 anni, circa il 50% sposata .
E dall'indagine, poco meno del 40% delle donne ha spiegato che per arrivare all'orgasmo ha bisogno della stimolazione del clitoride, mentre un altro 40% ha indicato che non era fondamentale, ma assolutamente piacevole.

Nelle risposte ricevute in chat, in questo seconda parte dell studio, con altre centinaia di donne, molte di esse hanno sottolineato l'importanza e il legame tra la comuciazione con il partner e la soddisfaazione sessuale.

Anche in questo caso circa il 65% e oltre ha spiegato di provare il massimo del piacere con la stimolazione del clitoride. La pressione non deve mai essere troppo forte, ma delicata o al massimo media e hanno continuato a spiegare le donne che il movimento deve essere per lo più verticale o al massimo circolare, preferendo il primo al secondo.

E come dare al proprio partner più emozioni

La regola di base è chiara: mai limitarsi alle solita posizione, qualunque essa sia. Perché a rimetterci è l'intesa complessiva della coppia. Non solo sotto le lenzuola, ma anche il feeling in generale. Anche e soprattutto quando di mezzo ci sono i rapporti, è indispensabile dare sfoggio alla fantasia e alla creatività. Non solo il partner ringrazia, ma anche la soddisfazione personale viene portata a un livello superiore. A beneficiarne è anche il piacere, mentale e fisico, fino alla conquista del culmine. Variare è poi fondamentale perché aiuta a mantenere stabile la coppia, a favorire la longevità e ad accendere il desiderio. La parola d'ordine è osare e lasciarsi andare, ma se il periodo è un po' appannato, ci pensiamo noi a fornire qualche suggerimento su come comportarsi a letto.

Proviamo a eliminare gli estremi e la prossima volta che siamo con il nostro partner diciamo no sia alla posizione del missionario, quella più classica a cui difficilmente una coppia è sfuggita almento una volta, e sia agli azzardi da Cinquanta sfumature di nero, di grigio e di rosso. Per ottenere piacere a quelle dimensioni occorre anche una certa attitudine. In buona sostanza, sì alla sperimentazione, ma certe cose devono anche attirare e solleticare la fantasia. Ecco, tra queste due situazione c'è un mondo da scoprire e da esplorare insieme alla dolce metà. Ma sottolineamo ancora una volta: tutto deve avvenire nel modo più spontaneo possibile, senza forzature e senza alcun manuale da seguire. Al massimo si può ascoltare qualche suggerimento a mo' di spunto, ma poi tutto deve scorrere con facilità e senza pressioni.

E allora, per innalzare il livello di complicità, una prima buona idea è quella della posizione del 69 ovvero del contemporaneo scambio orale dei due partner. Le varianti sono due, in base a chi dei due decide di adagiarsi sul letto. A quel punto si può azzardare la posizione della amazzone: la donna è seduta a cavalcioni sulle gambe del compagno e di conseguenza spetta a lei la gestione la situazione, come la stessa denominazione di questa combinazione lascia immaginare. Sicuramente più classica è il doggy style, ma siamo certi di conoscere tutte le varianti. Si può fare anche in piedi e stesi, basta solo un po' di applicazione. Ecco, rispetto alla posizione dell'amazzone, questa volta è l'uomo in una posizione di dominio che, con il consenso della propria partner, può spingersi con più facilità nell'esplorazione del lato b per il raggiungimento della massima intesa.

Ti è piaciuto questo articolo?





Commenta la notizia
di Luigi Mannini pubblicato il
Ultime Notizie