Tumori curati con ultrasuoni: bufera su dottoressa sarda dopo la verità delle Iene

Bufera su una dottoressa sarda che cura i tumori con ultrasuoni e terapie del calore: forti preoccupazioni dal mondo dell’oncologia

Tumori curati con ultrasuoni: bufera su

Tumori curati ultrasuoni bufera dottoressa verità Iene


Curare i tumori con gli ultrasuoni e convincere persone malate di questa assurda possibilità: è bufera sulla dottoressa sarda dopo un servizio trasmesso da Le Iene su Italia Uno. L'ennesimo servizio che riapre il dibattito sulle cure alternative per la cura dei tumori e che colpisce particolarmente il mondo dell'oncologia.

Curare i tumori con gli ultrasuoni: l'assurda teoria di una dottoressa sarda

Dieci sedute di ultrasuoni, terapia del calore, iniezioni di plasma e assorbimento del tumore, con sospensione della chemioterapia: questa la promessa che una dottoressa sarda, specializzata in estetica, ma che si occupava di oncologia, faceva a tutti i malati oncologici che si rivolgevano a lei. Pazienti che hanno davvero interrotto la chemioterapia per pagare fior di quattrini a questa dottoressa che, in realtà, truffava e basta. E alcuni la vita l’hanno anche persa.

Eppure, stando a quanto dichiarato da diverse persone della sua zona, la dottoressa, nel corso della sua carriera, sarebbe effettivamente riuscita a guarire centinaia di malati di tumore, tantissimi, dunque, che, come spiegato all’inviato delle Iene, “erano persone che erano già da seppellire” quando hanno chiesto aiuto a lei. La dottoressa ‘magica’ è una di quelle che si dice in grado di guarire anche altre importanti malattie, senza il necessario ricorso a chirurgia e chemioterapia. Ma il consiglio di tutti è quello di fare attenzione a medici o presunti tali che dichiarano guarigioni quasi impossibili senza alcuna reale cura.

Il caso della dottoressa sarda e reazioni dal mondo dell’oncologia

Il caso della dottoressa sarda che prometteva di guarire i malati di tumori con semplici terapie di ultrasuoni o del calore ha suscitato molte polemiche e forti reazioni dal mondo dell’oncologia. Un oncologo dell’ospedale Niguarda di Torino ha espresso forte preoccupazione per la situazione, non solo in riferimento a quanto proposto da questa dottoressa ma alle tante cure alternative, naturali, diverse dalla chemioterapia, che anzi, la demonizzano, ma che non portano assolutamente a nulla né permettono ai pazienti una vera guarigione. E proprio per incitare i malati, e tutti in generale, a rivolgersi alle persone giuste, seguendo le terapie giuste, le stesse Iene hanno lanciato un messaggio, spiegando che è sempre necessario rivolgersi sempre ad uno specialista per avere una diagnosi affidabile e la miglior cura possibile.