Verdura e frutta fresca tutta o quasi con acari, vermi, moscerini invisibili. Come evitare rischi

Frutta e verdure fresche contaminate: i risultati di attente osservazioni al microscopio e come evitare rischi per la nostra salute

Verdura e frutta fresca tutta o quasi co

Verdura frutta fresca cari vermi moscerini rischi

Mangiare verdura e frutta fresca nella convinzione di far bene al proprio organismo e apportare tutte le vitamine e altri elementi essenziali per il benessere della salute, senza sapere, però, che proprio in quasi tutte le verdure e la frutta fresca che mangiamo si nascondono acari, vermi e moscerini che potrebbero nuocere alla nostra salute.

Verdura e frutta fresca contaminate: trovati acari, vermi e moscerini

Stando a quanto riportano le ultime notizie emerse da una analisi condotta da uno studente di biomedicina che con un potente microscopio ha scoperto cosa si nasconde sulle verdure appena comprate, è bene sapere che frutta e verdura fresca devono essere accuratamente lavate prima di essere mangiate per evitare rischi per il contatto con batteri potenzialmente pericolosi. Quali sono i risultati delle osservazioni dello studente?

Il 28enne Martin Kaae Kristiansen, grazie all’uso di un potente microscopio, ha scoperto che sulla superficie di frutta e verdura fresca si accumulano organismi potenzialmente nocivi per la salute come acari, moscerini, larve, tardigadi, anche se sono quasi sempre innocui. In particolare, dalle immagini diffuse su Youtube, si scopre che su frutta e verdura fresca si possono trovare di insetti morti ricoperti di muffa; moscerini, visti in verdure come carote, patate, sedano e porro.

E ancora, dalle osservazioni dello studente, si sono riscontrati anche tardigradi, tra le creature microscopiche più affascinanti che popolano la Terra che resistono a condizioni estreme e possono vivono a temperature infernali di 150° ma anche nel gelo; e nematodi, noti come vermi cilindrici, numerosi nei terreni umidi e nelle sorgenti termali e che facilmente si trovano su verdura e frutta fresca.

Frutta e verdura fresche contaminate: cosa fare

Anche se, come accennato, la maggior parte degli animaletti appena riportate sono quasi sempre innocui, per evitare che una eventuale abbondanza possa risultare nociva per il nostro organismo e la nostra salute e per annullare ogni genere di rischio, il consiglio è sempre quello di lavare accuratamente e abbondantemente frutta e verdure fresche prima di consumarle, meglio se per qualche tempo si possono mettere a bagno magari con un po’ di bicarbonato che contribuisce a pulire gli alimenti da ogni genere di contaminazione eventuale e a rimuovere eventuali residui di pesticidi e batteri.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il