World Vegan Day e veganesimo: leggenda e realtà. E boom trattamenti vegan di bellezza

Aumentano gli italiani interessati a veganesimo e dieta vegetariana ed è boom di vendite di prodotti sostenibili

World Vegan Day e veganesimo: leggenda e

World Vegan Day veganesimo verità falsità prodotti


Si celebra il World vegan Day domani, per le 23esima volta nel mondo. Un momento per fare il punto, vedere le nuove tendenze e sfatare alcune miti e leggende e conoscere alcune realtà.

World Vegan Day alle porte: come ogni anno, mercoledì primo novembre si tiene la 23esima edizione del World Vegan Day, giornata per sensibilizzare ai principi del veganesimo sia come regime alimentare sia come vero e proprio stile di vita, considerando che il veganesimo, così come lo stile vegetariano, stanno prendendo sempre più piede anche nel nostro Paese, sia perché sono in tanti coloro che orientati alla tutela degli animali decidono di bandire ogni alimento di origine animale, sia perché si tende ad orientarsi verso, appunto, uno stile di vita che sembrerebbe garantire maggiore benessere.

Veganesimo: verità e falsità e cosa prevede

La dieta vegana, stando a quanto si dice, è molto ricca di fibre e vitamine, derivanti da frutta e verdura, ottime per ridurre lo stress ossidativo e rischi associati a malattie come diabete, obesità e ipertensione. Se, però, da una parte, la riduzione di assunzione di alimenti di origine animale è vero che tende a ridurre la possibilità dell’insorgere di alcune malattie, è altrettanto vero che una totale esclusione di alimenti animali e loro derivati dalla propria alimentazione potrebbe portare a un deficit della vitamina b12 e di ferro. E’, falso, dunque, considerare il veganesimo come stile di vita assolutamente sano perchè una carenza di ferro e vitamina b12 non è certo salutare ma comporta diversi rischi per l’organismo.

Secondo quanto spiegato da alcuni esperti, però, la dieta vegana prevede una integrazione di ferro e altri eventuali elementi che potrebbero essere fortemente ridotti non mangiando alimenti di origina animale attraverso un corretto abbinamento delle proteine vegetali, mangiando, per esempio, cereali e legumi. La dieta vegana prevede particolare consumo di cereali (di ogni tipo, meglio se integrali), frutta, verdura, grassi vegetali e semi oleosi e bandisce ogni alimento di origine animale, carne, pesce, uova, latticini e derivati, e predilige prodotti freschi.

Veganesimo: è boom di prodotti di bellezza

Se, dunque, da una parte, cresce la percentuale degli italiani che scelgono dieta vegetariana e dieta vegana per uno stile di vita più salutare, imparando ad integrare con gli alimenti di pura origine vegetale ferro e altri nutrienti che potrebbero venire a mancare con l’eliminazione di ogni genere di alimento di origine animale, dall’altra crescono anche gli orientamenti degli italiani all’acquisto di prodotti sempre più di origine vegane. Stando, infatti, a quanto riportano le ultime notizie, gli italiani sarebbero disposti a spendere anche un po’ più del normale per prodotti come tinte per capelli vegetali senza ammoniaca, scrub, cheratina cruelty free purchè si tratta di prodotti sostenibili

Da uno studio presentato da Uala.it, il sito dedicato al mondo beauty, è fortemente emerso come nel nostro Paese cresca l’attenzione nei confronti dei trattamenti di bellezza che rispettano ambiente e animali, soprattutto alla luce dell’aumento del 7% nel numero di saloni che scelgono prodotti sostenibili. E si tratta di una tendenza che si nota particolarmente nelle regioni del Nord Italia, dove, stando alle ultime notizie, c’è il 43% in più di saloni che scelgono sostenibili rispetto alle regioni del Sud Italia. E aumentano anche le richieste di trattamenti con prodotti biologici, vegani e non testati su animali.

Cosmetici bio e prodotti di bellezza completamente sostenibili stanno, dunque, registrando un vero e proprio boom di vendite, in controtendenza con la riduzione dei consumi in generale e pur a fronte di costi più elevati, segno che gli italiani preferiscono comunque sempre tutelare innanzitutto la propria salute e il proprio benessere a prescindere dai costi, comprando anche a prezzi un po’ più elevati prodotti per i capelli, creme per viso e corpo, e anche detersivi.

Ultime Notizie