Energia elettrica, prezzo fisso o variabile?

Scegliere la fornitura giusta, per le piccole medie imprese, significa intervenire sulla spesa energetica. Repower propone tre differenti soluzioni per soddisfare questa esigenza.

Repower

Repower

POST SPONSORIZZATO

La scelta di una fornitura a prezzo fisso o variabile può fare la differenza sul totale della spesa energetica. Per le PMI può essere strategico optare per una fornitura che unisca fisso e variabile, capace quindi di ridurre, con la quota fissa, il rischio dei movimenti del mercato e allo stesso tempo sfruttarne i trend positivi.

Repower propone tre diverse formule che permettono di soddisfare le differenti esigenze in un momento come questo in cui il prezzo dell’energia sta registrando una lieve risalita dopo aver raggiunto picchi al ribasso.

Offerta Saggia

Modellata sui singoli profili orari, l’80% del consumo orario viene calcolato attraverso una tariffa fissa mentre il 20% rimane a prezzo variabile consentendo così di sfruttare eventuali fluttuazioni del mercato con un prezzo indicizzato al PUN (Prezzo Unico Nazionale).

Particolarmente indicata per le aziende con ingenti consumi energetici, l’offerta è Saggia per le imprese che vogliono mettere in sicurezza un consumo orario di base senza rinunciare però ai vantaggi dei cambiamenti del mercato.

Offerta Ducale

Con Ducale l’offerta è ripartita in base al tempo. Nei primi sei mesi di fornitura, infatti, è basata su un prezzo indicizzato al PUN che consente all’impresa di cogliere l’andamento della Borsa elettrica. Dal settimo mese in poi la tariffa diventa a prezzo fisso, quindi non più soggetta alle oscillazioni del mercato. Questo consente alle imprese di mettere in sicurezza i propri consumi stabilendo fin da subito il prezzo che pagheranno dal settimo mese fino alla scadenza del contratto.

Offerta Viscontea

Come il Visconte dimezzato di Calvino, da cui trae ispirazione, Viscontea è l’offerta che fonde le opportunità del prezzo variabile e la certezza di quello fisso in un’unica soluzione! Il 50% dell’energia consumata è legata a un prezzo fisso mentre l’altro 50% a un prezzo indicizzato al PUN per cogliere le opportunità della Borsa elettrica.

Viscontea è disponibile con le stesse caratteristiche, prezzo fisso e indicizzato al PSV (Punto di Scambio Virtuale), anche per la fornitura di gas naturale.