Dazn e Sky, come guardare il calcio quest'anno in tv

Ogni domenica sette delle dieci partite in programma verranno trasmesse da Sky con le modalità utilizzate fino allo scorso campionato. Le altre tre in esclusiva sulla piattaforma online Dazn

Dazn e Sky, come guardare il calcio ques

Come vedere tutte le partite di Serie A con Sky e Dazn

L’unica certezza che, al netto del mare di informazioni che stanno circolando per spiegare come orientarsi per non perdere nemmeno una partita del campionato di Serie A 2018-2019 ormai alle porte, è quella che da quest’anno sarà necessario obbligatoriamente dotarsi di un nuovo abbonamento. La nascita di Dazn, piattaforma online di Perform che trasmetterà in esclusiva tre partite a settimana del campionato di Serie A, ha messo in discussione il possibile monopolio sul calcio italiano di Sky dopo l’uscita di scena, seppure parziale, di Mediaset Premium. Vediamo allora come guardare il calcio italiano quest’anno in tv. Ma non solo in tv perché Dazn, coerentemente con il suo ruolo di piattaforma digitale, funzionerà solo online e le partite saranno visibili, dunque, su smartphone, il tablet o la smart tv collegata alla rete internet.

Dazn e Sky le novità per vedere le partite della Serie A

Quel che appare certo, nell’anno primo dell’era Perform che con la piattaforma online Dazn ha fatto il suo ingresso nel campo dei diritti calcistici, è che per vedere tutte le partite della Serie A, da quest’anno sarà indispensabile dotarsi del doppio abbonamento. Quello a Dazn e quello a Sky. Esce di scena, anche se non del tutto, Mediaset Premium che però riserverà ai suoi abbonati la possibilità di vedere almeno le partite che saranno trasmesse in esclusiva da Dazn. Una panoramica che, probabilmente, ancora deve essere completamente digerita da tifosi ed appassionati di calcio che non vogliono perdersi nemmeno un minuto delle sfide di campionato, e non solo, e saranno costrette ad adeguarsi alle novità a riguardo che partiranno proprio con il campionato 2018-2019.

Ecco come funziona. Ogni domenica sette delle dieci partite in programma verranno trasmesse da Sky con le modalità utilizzate fino allo scorso campionato. Le altre tre, invece, saranno esclusiva della nuova piattaforma di Perform Group che si chiama Dazn, una piattaforma di eventi sportivi in streaming e on demand che trasmetterà 114 match di Serie A e tutto il campionato cadetto. Nella prima giornata saranno Lazio, Napoli, Parma, Udinese, Sassuolo e Inter ad inaugurare l’era Dazn. Un destino che accomunerà tutte le squadre del massimo campionato di calcio italiano che prima o poi seguiranno almeno per una volta, la stessa sorte.

Per abbonarsi, oltre al pagamento mensile di 9,99 euro al mese, sarà necessario un collegamento a internet, ed è questa una delle principali novità della stagione. Dazn funziona solo online, quindi attraverso lo smartphone, il tablet o la smart tv collegata alla rete internet. Sky permetterà ai suoi clienti di guardare anche le partite trasmesse dal suo diretto concorrente, ma sarà comunque necessario pagare, anche se usufruendo di tariffe leggermente agevolate. Chi si abbona solo a Dazn pagherà 9,99 euro al mese. Gli abbonati a Sky potrà scegliere tra tre possibilità: 7,99 euro per un mese per chi è cliente Sky da almeno un anno. Per tutti gli altri tre mesi costeranno 21,99 euro, mentre nove 59,99 euro.

Come guardare il calcio quest'anno in tv

Quindi è importante capire come guardare il calcio quest’anno in tv. Anche gli abbonati a Mediaset Premium, la tv digitale che a partire da quest’anno ha rinunciato a partecipare alla gara per i diritti, potranno usufruire di un accordo per vedere alcune partite della Serie A. Quelli che non hanno risolto il loro abbonamento a Mediaset Premium potranno comunque vedere le partite sulla piattaforma Dazn. Dazn offre a chi si abbona un mese gratis, e in più la possibilità di sospendere l’abbonamento e di farlo ripartire in qualsiasi momento.