Milan Chievo streaming da vedere gratis live su link, siti web (AGGIORNATO)

Milan Chievo sarà più tattica, se non si sbloccherà subito, rispetto a quanto abbiamo visto per Roma Napoli. Uguali sono i modi per vedere in streaming Milan Chievo.

Milan Chievo streaming da vedere gratis

Come vedere Roma Napoli in streaming


AGGIORNAMENTO: E ora tocca a Milan Chievo dopo una sfida bellissima e tirata fino all'ultimo secondo tra Roma Napoli che si è conclusa con la vitttoria degli azzurri per 1-2. Terzo posto ancora più lontano, dunque, per il Milan, ma l'obiettivo era già probabilmente differente. Milan Chievo in streaming si può vedere come scritto sotto per la precedente sfida. 

AGGIORNAMENTO: Sarri ha scelto e per la regia Diawara sembra ormai certo di una maglia da titolare al posto di Jorginho. Il giovanissimo e talentuoso centrocampista guineano in estate è stato vicinissimo al trasferimento proprio alla Roma saltato in extremis per alcune decisioni dei dirigenti giallorossi. Sarà il momento più opportuno per mostrare tutto il suo valore.

AGGIORNAMENTO: Ancora poco e poi sarà Roma Napoli. Nella capitale sale la tensione per un match molto delicato che in caso di sconfitta metterebbe a repentaglio il terzo posto per il Napoli. E abbasserebbe di molto le possibilità che ha la Roma di riacciuffare la capolista Juventus che viaggia con un rassicurante margine di sette punti di vantaggio. 

AGGIORNAMENTO: Buone notizie per Maurizio Sarri che alla vigilia della sfida con la Roma recupera Allan, convocato e aggregato ai compagni per la partenza verso Roma. Il brasiliano potrebbe anche scendere in campo se le circostanze lo richiederanno. Out invece Tonelli che non ha recuperato ancora dall'infortunio.

AGGIORNAMENTO: La paura per Nainggolan sembra rientrata. Il belga era uscito malconcio dal derby di Coppa Italia contro la Lazio e sembrava in dubbio per la gara con il Napoli. Invece Spalletti potrà utilizzarlo e questa rappresenta un'ottima notizia. Napoli che invece scenderà in campo con il solito 4-3-3.

Venticinque ottobre 1987, il giorno in cui il sole è tramontato sull’asse calcistico Roma Napoli. Prima questa sfida era il “Derby del Sole”, l’incontro tra la capitale d’Italia e quella che è stata capitale di un regno dal passato glorioso. Certo episodi censurabili tra le due tifoserie se ne contano diversi anche prima del fatidico giorno ottobrino quando, Salvatore Bagni non riuscì a contenere la sua gioia per il pareggio colto da un Napoli in nove uomini per le espulsioni di Renica e Careca al termine di novanta minuti molto duri.

E, rivolto alla curva Sud, cuore del tifo giallorosso, ebbe la malsana idea di fare il gesto dell’ombrello. Apriti cielo. Ai romanisti, che avevano fischiato lo sbandieratore del Napoli prima dell’inizio della gara lanciandogli addosso anche qualche bottiglietta, non avevano mandato giù l’acquisto da parte del Napoli di Bruno Giordano, uomo simbolo della tanto odiata Lazio. Le due tifoserie che erano gemellate, da quel momento sono diventate acerrime nemiche tanto che Roma Napoli è stata ascritta alla black list delle partite con più alto rischio di scontri della Serie A.

E anche in questa occasione l’Olimpico potrà essere raggiunto solo dai tifosi napoletani non residenti in Campania. Per gli altri il suggerimento è di rimanere a casa e vedere la partita in televisione o anche in streaming. Forse però i tempi più bui sono alle spalle. Lo dimostra la proposta, giunta da frange di tifosi dell’una e dell’altra squadra, di riproporre il gemellaggio e sotterrare finalmente l’ascia di guerra.

Roma Napoli Nainggolan in forte dubbio

La Coppa Italia ha lasciato veleni anche dalle parti dei giallorossi, che hanno perso amaramente il derby contro la Lazio capace di chiudere il match con un perentorio due a zero che non sarà facilmente rimontabile dalla banda Spalletti. Inoltre oltre agli strascichi psicologici bisognerà fare i conti anche con le condizioni fisiche di Nainngolan in forte dubbio per la gara di sabato pomeriggio.

Il belga è uscito zoppicando mercoledì sera e si teme che non possa scendere in campo nel big match della ventisettesima giornata. Intanto la sconfitta contro la Lazio ha fatto accendere sicuramente più di un campanello di allarme in casa giallorossa. Va bene che, anche in caso di sconfitta la Roma resterebbe sempre al secondo posto visto che adesso il distacco dai partenopei è di cinque punti.

Ma la paura che il risultato di Coppa possa provocare ripercussioni sul morale di una squadra che solo una settimana fa aveva incantato per la partita perfetta contro l’Inter è reale. Il tecnico di Certaldo schiererà comunque il 3-4-2-1. Out Florenzi e probabilmente anche Emerson, apparso leggermente affaticato.

Roma Napoli Sarri medita l’addio

Se Roma piange Napoli certamente non ride. Qualcosa sembra essersi inceppato nel perfetto meccanismo allestito da Maurizio Sarri. L’ultima sconfitta contro la Juventus, dopo quella in casa contro l’Atalanta in campionato, certifica che gli azzurri non sono ancora maturi come qualcuno aveva già immaginato.

E le parole del presidente all’indomani della sconfitta di Madrid hanno scavato un solco con l’intera squadra, oltre che con l’allenatore. Sarri, stando alle indiscrezioni, medita l’addio a fine stagione. Sarebbe la fine di una favola che ha fatto sognare migliaia di tifosi partenopei e altrettanti appassionati di calcio.

Vedere Roma Napoli in streaming

Per vedere Roma Napoli in streaming si potrà scegliere Sky Go sul tuo pc, Mac o device mobile, ma in questo caso bisognerà essere abbonato da almeno un anno. Now Tv, invece, una stella della costellazione Sky, permette di vedere le partite, anche su PlayStation e Xbox, in prova gratuita per quattordici giorni. Gli abbonati a Mediaset Premium potranno usufruire di Premium Play.

In alternativa resta l’ipotesi dei siti delle emittenti straniere che potrebbero trasmettere l’evento in maniera legale avendo acquistato all’estero le partite del campionato italiano. Per esempio Bosnia ed Erzegovina BHRT e Televizija OBN, in Venezuela Meridiano Television, in Colombia RCN TV, in Bulgaria bTV Action, nel Regno Unito BT Sport e ITV, in Costa Rica Teletica, in Ucraina Ukrayina, in Uzbekistan UzReport TV in Cina CCTV, LeTV, Sina, Tencent e PPTV.

Anche in Italia si sta diffondendo l’abitudine di utilizzare i siti dei bookmakers. In questo caso però ci sono dei limiti che rendono farraginoso l’iter e spesso molti vi rinunciano. Bisogna prima iscriversi alla piattaforma e poi dimostrare di essere attivi attraverso le giocate.

Ultime Notizie