Apple e Tim puntano su Napoli

A disposizione di startup, pmi innovative e studenti c'è l'accesso a piattaforme e asset tecnologici per sviluppare applicazioni e soluzioni digital.

Apple e Tim puntano su Napoli

Apple e Tim puntano su Napoli


Napoli è adesso diventata la città dell'innovazione. Dei prossimi progetti di Apple si è già a conoscenza da tempo, così come della prosecuzione di quelli già avviati. Solo per citare gli ultimi aggiornamenti, nel contesto dell'Apple Developer Academy all'Università Federico II, la società di Cupertino ha aperto a Napoli le selezioni per 400 studenti intenzionati a diventare sviluppatori di app. La novità dell'ultim'ora è adesso l'annuncio dell'avvio di Wcap Napoli, nuovo hub dell'innovazione e dell'imprenditorialità in collaborazione con l'Università Federico II e con il sostegno di Cisco Italia. Alle spalle di questa iniziativa c'è Tim, che ha pubblicamente dichiarato, attraverso il suo Executive Vice President Strategy Innovation and Customer Experience, di mettere a disposizione di startup, pmi innovative e studenti, l'accesso a piattaforme e asset tecnologici per sviluppare applicazioni e soluzioni digitali.

In cantiere ci sono anche iniziative dedicate alle startup sia early stage che ready-to-market con particolare focus nei settori della cyber security, industry 4.0, multi-cloud, wi-fi community. Come spiegato dallo stesso Mario Di Mauro, in ambito Ict, i prossimi anni offriranno l'occasione di creare valore a beneficio di tutti gli attori. Bisogna investire oggi perché ci siano ritorni nel futuro. Tim afferma di credere nell'open innovation e la interpreta come open collaboration. Per raggiungere quest'obiettivo lancia un appello a tutti i player sulla piazza, dalla pubblica amministrazione all'università, dalle grandi aziende a piccole e medie imprese e startup.