Carta di credito con monitor incorporato rivoluzionaria e tante funzioni interessanti

Buone notizie per quelli che non hanno la necessaria dimestichezza con le carte di credito. È in arrivo sul mercato quella innovativa che faciliterà ancora di più il compito di chi la utilizza. Presentata al Ces

Carta di credito con monitor incorporato

E' in arrivo sul mercato una nuova carta di credito dotata di dislpay digitale e di pulsanti. Scopri a cosa serve, come funziona e quali sono le sue funzioni


Una carta di credito che come obiettivo ha quello di sostituire il borsellino, ma anche la visualizzazioen e i movimenti del conto corrente con cui si può fare davvero di tutto. E' stata presentata al Ces e presto diventerà realtà come altre carte di credito innovative o bancomat che sono già disponibili. L'obiettivo è avere con una piccola carta tutto a disposizione con un dispaly innovativo che permette di fare tutto.

La carta di credito è un oggetto che esiste da trenta anni durante i quali non ha modificato molte delle sue caratteristiche. Ma anche per questo feticcio che rappresenta anche uno status symbol per una fetta dei lavoratori, almeno di quelli che possono utilizzarla senza troppe remore, è arrivato il momento di indossare una nuova e più moderna veste. È infatti ormai pronta infatti una carta di credito innovativa che, grazie ai progressi tecnologici, potrà contare addirittura su un display digitale e un pulsante che permette al possessore di usufruire di interessanti funzioni, tra le quali quella di conoscere in tempo reale quale sia l’ammontare del proprio conto in banca, oltre a quella classica che tutti conoscono.

Carta di credito innovativa

Buone notizie dunque per tutti coloro che non hanno acquisito la necessaria dimestichezza con le carte di credito. È in arrivo sul mercato quella innovativa che faciliterà ancora di più il compito di chi la utilizza che nel frattempo potrà contare anche su una serie di funzioni nuove come quella di poter conoscere in tempo reale tutte le informazioni relative al proprio conto bancario. Merito dell’azienda specializzata nella produzione di questo tipo di oggetto, la Dynamics che ha lanciato Wallet Card, un nuovo prodotto digitale valido in tutto il mondo e targato Visa che, stando alle previsioni dovrebbe fare il suo ingresso sul mercato alla fine di quest'anno.

Questa grande innovazione riguarderà non solo le carte di credito, ma anche quelle a debito, le prepagate, le carte fedeltà. La nuova carta di credito potrà essere utilizzata in qualsiasi terminale capace di leggere la banda magnetica, il chip, o i pagamenti senza contatto. Il concetto di smart card universale non è nuovo e, per certi versi, obsoleto: i portafogli mobili possono fare praticamente tutto quello che fa una carta universale.

Display con interessanti funzioni

La nuova carta di credito presenta tre punti chiave che ne faranno sicuramente un oggetto molto gradito. A partire dal display digitale e dal pulsante che permette ai clienti di attivare tutta una serie di funzioni interessanti come quella di passare da una scheda caricata nel prodotto all'altra. Inoltre questi oggetti saranno dotati di un chip e di un’antenna cellulare grazie ai quali verrà istaurato un filo diretto tra la banca ed il cliente stesso che in tempo reale potranno dunque condividere una serie di dati, dagli aggiornamenti alle informazioni sulle carte ai coupon. Infine sarà possibile sfruttare anche di un chip-batteria che si ricarica in maniera automatica.

La nuova carta di credito avrà anche due pulsanti che permetteranno agli utenti di scorrere il tipo di informazioni presenti sul display, ma anche di accedere a diverse funzioni della carta stessa. Si potranno visualizzare anche il numero della carta di credito, le informazioni relative all’istituto finanziario che l’ha emessa, le informazioni del titolare, il codice Cvc e tanto altro. La nuova carta di credito possiede potenziale elevato anche se lo si confronta con le regioni in via di sviluppo, dove un numero elevato di cittadini non ha accesso ai servizi bancari né alla connettività.