Etichetta energetica elettrodomestici nuove voci su reali consumi. Come si legge. Cosa cambia

Per aiutare i consumatori a confrontare i prodotti, l'Unione europea ha deciso di avere in futuro solo etichette energetiche dalla A alla G.

Etichetta energetica elettrodomestici nu

Nuove etichette energetiche per congelatori, frigoriferi, lavatrici


Asciugatrici e congelatori, frigoriferi e lavastoviglie, lavatrici e lampade, ma anche televisori e tutti gli elettrodomestici più diffusi. Le nuove etichette energetiche puntano tutto sulla semplificazione. Da marzo 2021 saranno presenti sono quelle dalla A (la più efficiente) alla G (la meno efficiente) e scompariranno tutti i segni +. Dal 1995 l'etichetta energetica dell'Unione europea si è rivelata un successo: l'85% dei consumatori lo riconosce e lo utilizza al momento dell'acquisto. Ha inoltre guidato gli sviluppi del settore innovativo e la concorrenza con nuovi prodotti immessi sul mercato che si stanno progressivamente evolvendo nelle classi energetiche.

Nuove etichette energetiche per congelatori, frigoriferi, lavatrici e televisori

Se inizialmente la maggior parte dei modelli era presente nelle classi più basse (cioè E, F, G), successivamente nessun prodotto è ora nelle retrovie. Tuttavia, un risultato così positivo rendeva difficile per i consumatori distinguere i prodotti più performanti: avrebbero potuto pensare che acquistando un prodotto di classe A+ stessero scegliendo uno dei più efficienti sul mercato, mentre in realtà a volte acquistavano una uno dei meno convienti. Per rendere ai consumatori la vita più facile e aiutarli a confrontare i prodotti, l'Unione europea ha così deciso di avere in futuro solo etichette energetiche dalla A alla G.

Nel 2017 ha adottato un nuovo sistema di etichettatura che prevede il ritorno alla scala energetica per prodotti efficienti dal punto di vista energetico, incluso un processo per la riscalatura delle etichette esistenti; una banca dati digitale per i nuovi prodotti efficienti dal punto di vista energetico, in modo che tutti quelli nuovi immessi sul mercato siano registrati per una maggiore trasparenza e per una più facile sorveglianza del mercato da parte delle autorità nazionali. L'obiettivo è migliorare la comprensione e la coerenza, facilitando i consumatori nell'identificazione dei migliori elettrodomestici.

Nuovi controlli sui consumi energetici

È stato stimato che il 10-25% dei prodotti sul mercato non rispetta pienamente le normative in materia di etichettatura dell'efficienza energetica e che circa il 10% dei potenziali risparmi energetici sono persi a causa della non conformità. Ciò è dovuto, almeno in parte, alla difficile applicazione da parte delle autorità nazionali di vigilanza del mercato a causa dei lunghi controlli. Per rendere l'attività di controllo della conformità più efficiente ed efficace, è stato creato un database di registrazione del prodotto in cui produttori e importatori sono chiamati registrare i loro prodotti, compresa tutta la documentazione tecnica dettagliata necessaria per l'attività di controllo della conformità.

Questo rende le informazioni chiave disponibili a livello centrale, semplificando così l'attività di controllo del mercato. La banca dati renderà l'etichetta e le informazioni chiave sui prodotti disponibili per i consumatori e i rivenditori e faciliterà la digitalizzazione dell'etichetta energetica.

Ultime Notizie