Investire su energie rinnovabili: moda o opportunità?

di Marianna Quatraro pubblicato il

Come crescono le energie rinnovabili e come puntarvi: i miglior modi di investimento e prospettive di sviluppo futuro

Investire su energie rinnovabili: moda o

Investire energie rinnovabili moda opportunita

Ormai da qualche anno si assiste a un forte cambiamento dello scenario energetico mondiale, scenario che sembrava impensabile solo fino a pochi anni fa. Le fonti rinnovabili stanno conquistando la scena, aumentando notevolmente la nuova capacità installata, mentre, d’altro canto, i combustibili fossili, primo tra tutti il carbone, stanno pian piano perdendo impiego, ad eccezione solo del gas naturale. Le energie rinnovabili, dunque, sembrano il futuro ma la domanda che ci si pone ora è se investire in energie rinnovabili sia una moda dettata da attenzione e crescita del momento o sia davvero una opportunità.

Energie rinnovabili: quanto conviene investirci

La rivoluzione energetica in corso, stando alle ultime notizie, sembra destinata ad accelerare nei prossimi anni e Roberto Fracassi, amministratore delegato e co-fondatore di MainStreet Partners, ha ben spiegato come il 30% dell’energia prodotta in Europa derivi da fonti rinnovabili secondo l’Istat, un dato importante che dimostra quanto effettivamente il mercato energetico stia cambiando puntando sempre più su energie green.

Secondo Fracassi, puntare sulle energie rinnovabili non è una moda, anzi, rappresenta una opportunità di crescita da una parte e risparmio dall’altro, sia in termini di qualità e salute che di costi, perchè oltre a garantire benefici ambientali e della salute delle persone, hanno anche vantaggi economici.

Per investire sulle rinnovabili, però, servono osservazioni attente, a partire dal considerare le aziende che operano nel settore, tra quelle che hanno sempre operato nel campo della sostenibilità e che possono essere definite player puri nel settore delle energie pulite e rinnovabili, e tra queste rientra Erg, principale società italiana attiva nell’eolico e solare e si sta espandendo in altri Paesi europei, e quelle che hanno intrapreso un percorso di transizione energetica ma ancora non hanno completato la transizione, come Total, che ha dichiarato che i suoi asset green potrebbero raggiungere il 25% del totale nel 2035; e Bp, che ha annunciato che ridurrà la propria impronta ambientale, fissando tra gli obiettivi al 2025 la riduzione delle emissioni di gas serra a 3,5 milioni di tonnellate.

Il miglior modo per investire in energie rinnovabili secondo è affiancare alle società green e quelle che hanno compiuto la transizione energetica, quelle che hanno iniziato il percorso di transizione, valutando attentamente per ognuna gli obiettivi dichiarati e i risultati raggiunti, e monitorando con attenzione le azioni e le dichiarazioni da parte delle aziende in ambito di sostenibilità, per capire se effettivamente puntano a concreti ed efficienti obiettivi green.

Energie rinnovabili e futuro: le prospettive

Ad oggi, dunque, le prospettive di crescita delle energie rinnovabili sono notevoli e si stima che in virtù di una economy sempre più green possano prospettarsi anche nuove opportunità lavorative e non poche. Sono, infatti, diversi gli esperti che hanno chiaramente parlato di un potenziale aumento di occupazione nell’ambito delle attività della green economy e se così sarà allora il futuro sarà decisamente tutto verde.

Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":