Treno ad energia solare, il primo Ŕ realtÓ in Australia. Come funziona

di Chiara Compagnucci pubblicato il

I motori a diesel sono stati smontati dalla Byron Bay Railroad Company e sostituiti da un impianto solare da 30 chilowatt. Tutta la storia.

Treno ad energia solare, il primo Ŕ real

Da pensionato a modello da imitare

Ci sono tutte le ragioni per parlare di successo. O forse di miracolo, considerando la lentezza con la quale procede lo sviluppo di nuove forme di mobilità sostenibile perché il primo treno a energia solare è destinato a passare alla storia. Perché questa in Australia è anche una storia di recupero e non solo di trasporti green. Quello che adesso è diventato un modello di imitare è infatti un convoglio che era stato messo da parte per vecchiaia. E invece lo si vede di nuovo sfrecciare in pista ma con un cuore verde. A spingerlo ci pensa infatti energia rinnovabile al 100% e mettere la firma su un'idea che si è trasformata molto presto in progetto è stata la Byron Bay Railroad Company.

Da pensionato a modello da imitare

Ecco allora che come ricorda il quotidiano la Repubblica, il treno era stato ufficialmente pensionato perché considerato vecchio e lento. In poche parole era intutile per rispondere alle esigenze del mondo di oggi e al suo bisogno di prestazioni e competitività. Eppure, come se fosse una fenice, è stato in grado di rinascere e a mettersi in mostra come primo treno tutto alimentato da energia solare. I motori a diesel sono stati smontati dalla Byron Bay Railroad Company e sostituiti da un impianto solare da 30 chilowatt. Più esattamente il convoglio è equipaggiato con pannelli solari da 6,5 chilowatt, un generatore solare alimentato a batteria e un sistema di ricarica a frenata per recuperare fino a un quarto dell'energia elettrica.

Insomma, tutti i sistemi meccanici e i congegni della locomotiva e delle carrozze sono alimentati dall’energia elettrica generata dai pannelli solari del treno. Il Byron Bay Train collega in Australia Byron Bay alla zona turistica del Nuovo Galles. Più precisamente viaggia per circa tre chilometri fra il centro cittadino di Byron Bay, cittadina balneare del Nuovo Galles del Sud, e la zona turistica. A conti fatti, per ogni ricarica il treno può effettuare dalle 12 alle 15 corse.

Prossima tappa il Regno Unito?

E se già lo scorso anno le ferrovie olandesi avevano raggiunto l'obiettivo di alimentare al 100% i convogli con l'energia prodotta dal vento dei campi eolici installati sia a terra sia in mare, già si parla di replicare l'esperienza australiana del Byron Bay Train nel Regno Unito. Il Riding Sunbeams dell'Imperial College riferisce che l'energia solare potrebbe fornire il 10% del totale necessario alle ferrovie britanniche per funzionare e circa il 15% dei treni circolanti fra Kent, East e West Sussex potrebbero essere alimentati da un impianto a pannelli solari.

Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":