Google One: un solo nuovo servizio universale

Come funziona il nuovo servizio cloud Google One: disponibilità, funzionalità e prezzi per abbonarsi. Quando arriverà

Google One: un solo nuovo servizio unive

Google One un solo servizio universale


Gmail, Foto, e tutti gli altri servizi Google riuniti in un solo servizio universale: stiamo parlando del nuovo Google One. Vediamo come funziona il nuovo servizio che, stando a quanto reso noto, sarà disponibile nei prossimi mesi.

Google One: cos'è

Google One è il nuovo servizio cloud a pagamento che consentirà a tutti gli utenti Google di unire in un solo nuovo servizio universale tutti i servizi offerti da Big G. Si tratta di un servizio di cui si può far uso solo se ci si abbona e abbonandosi a Google One si può avere una certa quantità di spazio cloud utilizzabile per tutte le app e i servizi Google, da Gmail, a Foto, a Drive, a tanti altri.

L’abbonamento prevede anche un servizio di supporto personalizzato e la disponibilità di esperti sempre pronti a guidare e aiutare l’utente in caso di problemi su qualsiasi servizio Google. E', inoltre, possibile condividere l’abbonamento con la famiglia, per un massimo di cinque utenti, e per ognuno sarà disponibile un determinato spazio per il proprio account.

Google One: costi dell'abbonamento

Come si legge sulla pagina ufficiale di presentazione del nuovo servizio, in un primo momento Google One sarà soggetto ad alcune limitazioni e se i ha già un piano di archiviazione di Drive a pagamento, il passaggio a Google One avverrà automaticamente nei prossimi mesi. Il nuovo servizio partirà, infatti, nei prossimi mesi innanzitutto negli Stati Uniti per essere poi disponibile nel resto nel mondo solo in seguito. Per quanto riguarda i prezzi di abbonamento, nell’attesa di conoscere quelli italiani, al momento si sa che i ‘tagli’ disponibili vanno da 100 GB a 30 TB e i pagamenti possono essere mensili o annuali. In particolare, costi per i piani da 100 GB, 200 GB e 2 TB saranno rispettivamente di 1,99, 2,99 e 9,99 dollari al mese, e che i piani superiori ai 2 TB avranno gli stessi prezzi disponibili al momento per l’abbonamento a Drive.