Hp stampante 3d che trasforma il metallo. Rivoluzionaria. Le prospettive

La multinazionale a stelle e strisce dichiara 50 volte più produttiva delle altre stampanti a tecnologia binder jetting e delle laser. Servono 5 ore per realizzare gli oggetti.

Hp stampante 3d che trasforma il metallo

Stampa 3D per produzione di massa


Peccato solo che per il momento non sia destinata al grande pubblico perché la stampante 3D, appena presentata Hp, che usa il metallo anziché la plastica non può che catturare l'attenzione e stimolare la fantasia di chi immagina già grandi cose. Dal punto di vista tecnico non ci sono tante differenza dal metodo utilizzato per la stampa dei materiali plastici. Con la differenza appunto che al termine del processo il risultato sarà in metallo. Ma c'è anche una seconda ragione per cui Hp Metal Jet finirà difficilmente nelle case dell'utente medio ovvero il prezzo non proprio per tutte le tasche. Per portare a casa la stampante Hp che produce elaborati in metallo occorre infatti un impegno di spesa di 400.000 dollari.

La stampante Hp che produce elaborati in metallo

Anche se non è pensata per un ambiente domestico, la stampa Hp ha un costo relativamente economico ovvero affrontabile dalle grandi aziende interessate alle prospettive di sviluppo, in termini di progettazione e produzione, di questo dispositivo. Succede perché Hewlett-Packard sviluppa e produce la maggior parte delle componenti per il funzionamento. Che poi è decisamente simile a quello per la stampa con materiali plastici, con la differenza che viene utilizzata una polvere di metallo sparsa per realizzare la forma da stampare. Di interessante c'è anche che la polvere in eccesso depositata durante la stampa può essere riutilizzata per stampe future.

Servono 5 ore per realizzare oggetti di un volume massimo di 430 x 320 x 200 millimetri con una risoluzione di 20 x 20 x 50 micron. La multinazionale a stelle e strisce dichiara 50 volte più produttiva delle altre stampanti a tecnologia binder jetting e delle laser.

Stampa 3D strumento di produzione di massa

Come spiegato da Tim Weber, Global Head Metals 3D Printing Business, per arrivare al livello della produzione di massa serve accelerare la presa che ha la tecnologia. A suo dire di fronte c'è un mercato da 12 trilioni di dollari e ora sono davanti al punto di svolta, quello che potrebbe portare a fare l'ingresso in un'era realmente rivoluzionario. A questo mercato - rilancia Weber - serve capire che può far diventare la stampa 3D uno strumento di produzione di massa. Per farlo serve sbloccare le capacità di produzione, creare materiali abbordabili e appropriati all'uso che se ne farà. E che il futuro sia questo è dimostrato da un dato: ogni anno si producono 1.700 milioni di tonnellate di ferro e acciaio, che serve tanto alla produzione specializzata, quanto a quella di massa.