Paolo Bonolis compra alla figlia di 13 anni un paio di scarpe da 540 euro. Fortissima polemica online

Protagonista è stata la moglia del conduttore, Sonia Bruganelli, non nuova a polemiche di questo tipo ovvero a presunte ostentazioni di ricchezza e di benessere.

Paolo Bonolis compra alla figlia di 13 a

Le scarpe rosse da 540 euro


La domanda è questa: spendereste 540 euro per un paio di scarpe per poi rivelarlo a tutti via social? Protagonista (ancora una volta, verrebbe da dire) è stata la moglie di Paolo Bonolis, Sonia Bruganelli, non nuova a polemiche di questo tipo ovvero a presunte ostentazioni di ricchezza e di benessere. Questa volta di mezzo è finita la foto di un paio di scarpe rosse di marca Chanel e indossate dalla figlia. Per i follower, o comunque per i frequentatori del web, si è trattato di un altro gesto di puro esibizionismo da parte della moglie di Paolo Bonolis. Critiche che le stessa respinge al mittente ammettendo di essere una privilegiata e di non volerlo negare.

Le scarpe rosse da 540 euro

Nella foto che ha fatto il giro del web in pochi minuti, sono ritratte le scarpette rosse Chanel dal valore di mercato di 540 euro indossate dalla figlia, con tanto di frase di accompagnamento: "Sono orgogliosa di te, piccola. Bella scelta. #sneakers #chanel #red #silvia #tuttasuamadre". Ma di interessate c'è che le opinioni non sono andate tutte nella stessa direzione perché accanto ad attacchi feroci, c'è chi ha preso le sue parti perché in fin dei conti è tutta una questione di proporzioni rispetto al conto in banca.

I commenti sui social, ma non tutti sono negativi

L'ondata di critiche è stata senza fine. I commenti sono stati di ogni tipo, anche di segno completamente opposto ovvero positivo. A vario titolo si legge: "Sonia puoi avere tutte le marche di questo mondo ma sei una fanatica che ostenta e tale rimarrai", "Voi non state bene... la verità... ognuno di voi vorrebbe potersi mettere cose del genere… lei può... è andate a rubare per farlo? No… suo marito si guadagna onestamente da vivere", "C'è ben altro da essere fieri dei propri figli", "Ma perché la signora è così criticata e Vacchi è osannato? Eppure non fanno nulla di diverso. W i regali della mamma. Stupende!", "Della serie...e chi se ne frega!".

Ma c'è anche chi scrive: "Ah eccola una delle foto tanto criticate. Mi fate ridere con questi commenti poco costruttivi. Lavoro nel lusso da anni ed è solo una questione di proporzioni. Ho incontrato Sonia in diverse boutique ed è sempre di una gran gentilezza e di buon gusto. Udite un po', una donna così lo avrebbe anche al mercato! Purtroppo non sapere quanti politici ed evasori fanno acquisti pazzeschi e non pubblicano solo che quegli acquisti. Li paghiamo noi contribuenti. Voglio anche ricordare l'impegno sociale di Sonia che non ostenta perché in quello ci vuole umiltà e pudore. Il resto, siate leggeri perché alle volte c'è anche bisogno di sentirsi soddisfatti o frivoli per farsi scivolare le cose addosso!".