Sky Italia, nuovi abbonamenti nel 2018 e cambiamenti interessanti, calcio compreso

Le gare di campionato della prossima stagione della Roma saranno proposte solo da Sky e non da Premium. I giallorossi spariscono infatti dalla top eight.

Sky Italia, nuovi abbonamenti nel 2018 e

Sky Italia, il 2018 come sarà


Una serie di nuovi abbonamenti e offerte per Sky nel 2018, e differenti cambiamenti anche per il calcio, e non di poco conto.

Come ripetiamo tutte le volte che discutiamo di questo mercato, quando ci sono di mezzo le nuove tecnologie è preferibile adattarsi al cambiamento. Bene che vada le situazioni mutano di anno in anno, se non più volte l'anno, e la stessa Sky non è esente da questo schema. Basti pensare alle tante novità proposte negli ultimi 12 mesi, da Sky Q al rinnovo della TV on demand e senza parabola Now TV, ma anche al rinnovo dei palinsesti, all'assegnazione della gestione dei diritti alla trasmissione di eventi sportivi, spettacoli e serie televisive, alla proposizione di nuove offerte. E non è evidentemente da meno il segmento del calcio. E anzi, una prima importante novità per il 2018 è risaputa da tempo. Dalla prossima edizione e per tre anni, la Champions League - la massima competizione calcistica a livello di club - transiterà solo ed elusivamente sui canali Sky con alcuni cambiamenti di rilievo.

Champions League su Sky, ma con alcuni cambiamenti

Per la prima volta dopo tanti anni, saranno quattro le squadre italiane che parteciperanno alla Champions League. E con una significativa differenza rispetto a quanto abbiamo visto quest'anno. Le prime quattro classificate al termine della stagione della stagione di Serie A entreranno nel'Europa che conta senza passare dai preliminari che tante delusioni ha riservato alle nostre compagine. A ogni modo, tutte le gare saranno trasmesse solo da Sky e qui entra in gioco una inattesa novità. La Roma, da anni ai vertici del calcio italiano e con ottimi risultati anche in Europa, non rientra più nel lotto delle 8 squadre top per la televisione italiana. Significa in buona sostanza che le gare di campionato della prossima stagione saranno proposte solo da Sky e non da Premium. Anche quest'anno la TV di Berlusconi ha nel suo carnet un numero ridotto di compagini (le cosiddette squadre Premium) e nella prossima stagione la Roma sfilerà via.

Spazio alla fibra ottica

A proposito di Sky, ci sono anche altre novità tecniche da tenere in considerazione. Manca ancora l'ufficialità, ma le indiscrezioni si fanno sempre più insistenti e in qualche modo si tratta di una diretta conseguenza dei recenti accordi di mercato. Entro due anni Sky potrebbe distribuire i propri servizi usufruendo della sola connessione ad Internet in fibra ottica. Si tratta di un piccolo terremoto che mette in discussione l'apparato domestico degli utenti italiani, ma anche un passaggio inevitabili alla luce dell'intesa raggiunta con Open Fiber.

Resta ancora molto da scoprire, anche in riferimento all'esclusività di questa soluzione o alla coabitazione (temporanea?) con gli attuali sistemi di collegamento, ma la rotta sembra già tracciata. Tuttavia, questione IPTV a parte, come metterla con il digital divide che ancora oggi, agli inizi del 2018, caratterizza il complesso territorio italiano? Non tutte le città e regioni godono infatti delle medesime opportunità in termini di accesso al web. E, si sa, nel vedere una partita sulla Rete, non c'è niente di più indesiderato di una interruzione per mancanza o non sufficienza di velocità di connessione.

L'attuale unica offerta IPTV legale, ma che verrà estesa

Occorre sempre molta attenzione prima di scegliere l'abbonamento Sky con il quale legarsi al canale satellitare. Esistono infatti tante opzioni e tra le pieghe delle proposte di offerte possono spuntare fuori soluzioni interessanti. Come quella dell'abbonamento IPTV web elaborata insieme all'operatore Tim e alla sua fibra ottica. Più specificatamente, l'offerta è triplice e passa dai pacchetti

  1. Tim Smart Fibra +
  2. Tim Smart Mobile
  3. Tim Smart Casa

Nel primo caso, oltre alla fibra ottica e all'accesso alla pay TV di Sky, sul piatto ci sono la possibilità di navigare fino a 1.000 Mbit al secondo, chiamate a 16 centesimi al minuto verso numeri fissi e mobile con scatto alla risposta di 19 centesimi, al costo di 39,80 euro ogni 4 settimane. Tim Smart Mobile propone chiamate al solo scatto alla risposta di 19 centesimi e la navigazione senza limiti fino a 30 Mbit al secondo. Il prezzo è di 35,80 euro ogni 4 settimane. Ecco poi Tim Smart Casa: 35,80 euro ogni 4 settimane con chimate illimitate verso numeri di rete fissa e cellulari.

Rimane sempre Now TV

Buona parte della programmazione Sky è poi visibile attraverso la piattaforma web Now TV. Non c'è bisogno di alcun abbonamento con il canale satellitare per la visione dei contenuti on demand e né è necessario installare una parabola sul tetto di casa poiché tutto passa dallo streaming da PC, smartphone e tablet. A disposizione ci sono film e telefilm, spettacoli e partite di calcio. Peccato solo che nelle prime ore di questo passaggio il sito risulti in aggiornamento ovvero non è fruibile dagli utenti, abbonati inclusi. Di interessante rispetto al recente passato c'è la visione in HD. Il suggerimento è allora di effettuare in via preliminare il test banda per verificare la velocità di connessione, soprattutto nel caso di visione in alta definizione. Dal punto tecnico, per visualizzare le immagini occorre equipaggiarsi con la tecnologia Microsoft Silverlight.

I contenuti di Now TV sono organizzati in pacchetti (ticket): Intrattenimento che comprende gli show, oltre a canali come History, Disney Channel; Serie TV con cofanetti con le stagioni complete; Cinema con un catalogo di 500 titoli, Sport con gli eventi sportivi. Altro dettaglio di primo piano, c'è la possibilità di provare il servizio per 14 giorni, al termine dei quali decidere se proseguire l'esperienza di visione ovvero abbonarsi oppure disdire senza il pagamento di alcuna penale. Una sola precauzione è necessaria: nel caso di mancata indicazione della propria scelta al termine del periodo di prova gratis, sono attivati 3 Ticket (Cinema, Serie TV e Intrattenimento) per il primo mese con Opzione + per vedere i contenuti in alta definizione e in contemporanea su due dispositivi a 14,99 euro al mese. Dal secondo mese l'offerta si rinnoverà al prezzo di listino in vigore ovvero anziché a 22,98 euro al mese.