iOS 11: uscita oggi versione ufficiale. Quando scaricare, orario Italia. E se meglio subito o conviene attendere

L'attesa per il nuovo sistema operativo per iPhone e iPad si fa sempre più breve. Ecco cosa c'è da sapere in attesa dell'uscita in Italia di iOS 11.

iOS 11: uscita oggi versione ufficiale.

iOS 11: domani uscita versione ufficiale


Oggi, o più precisamente, nel tardo pomeriggio, dovrebbe essere disponibile iOS 11 da poter scaricare su iPhone e iPad nella versione ufficiale italiana. Ci sono una serie di pro, ma attenzione anche ai contro se si deciderà di scaricare subito

Tempo di pensare al nuovo aggiornamento di sistema operativo per iPhone e iPad, considerando che oggi martedì 19 settembre è il giorno del rilascio di iOS 11. Apple non ha reso noto l'orario di avvio delle procedure di installazione e download del software, limitandosi a indicare si quali dispositivi potrà essere scaricato. Tuttavia sulla base dell'esperienza degli scorsi anni, è facile credere che il semaforo verde non sarà acceso prima della 19 ora italiana. Ma, ribadiamo, non c'è ancora nulla di sicuro. In ogni caso e al netto di eventuali difficoltà per il sovraccarico dei server, conviene scaricare subito nel caso dei dispositivi più recenti, come i nuovi iPhone 7 e iPhone 7 Plus con un solo anno di vita o l'ultima release di iPad. Non dovrebbero infatti risentire in termini di stabilità generale. Qualche legittimo dubbio esiste nel caso dei device più datati, rispetto a cui è meglio attendere qualche giorno prima di effettuare il download ovvero conoscere i feedback di prove e test.

Come fare per installare iOS 11

Al pari di quanto accade con tutti gli aggiornamenti di sistema operativo, siano essi major release o semplice update correttivi e parzialmente migliorativi, tutti i device compatibili riceveranno come al solito la notifica con l'invito a scaricare subito o in seguito iOS 11. Ma nel caso di rinvio delle operazioni di upgrade, magari per verificare l'impatto del nuovo sistema operativo sul proprio device, seguendo il percorso Impostazioni Generali -> Aggiornamento Software -> Scarica e Installa direttamente dal dispositivo oppure collegando il device a un Mac o a un PC via iTunes, è possibile verificare manualmente la disponibilità e procedere con il download e la successiva installazione del software. Va da sé che l'intera operazione non comporta alcun costo per l'utente: le procedure di aggiornamento sono sempre gratuite.

Oltre che sui nuovi iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus su cui sarà già preinstallato, iOS 11 è supportato da iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6S, iPhone 6 Plus, iPhone 6, iPhone 5S, iPhone SE, iPad Pro da 12,9 pollici di prima e seconda generazione, iPad Pro da 10,5 pollici, iPad Pro da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad (2017), iPad 4, iPad mini 4, iPad mini 3.

E come fare per disinstallare iOS 11

Se qualcosa non dovesse andare per il verso giusto è sempre possibile effettuare il downgrade da iOS 11 a iOS 103.3. L'operazione da seguire prevede pochi passi, semplici e spiegati dalla stessa società di Cupertino. In fin dei conti non è fatto raro che in seguito all'upgrade i dispositivi più datati possano trovarsi in affanno in termini di stabilità e fluidità generali. In prima battuta occorre accertarsi di aver installato la versione più recente di iTunes su Mac o PC. Quindi collegare il proprio terminale, sia esso un iPhone o un iPad, a iTunes con il cavo USB a attivare la modalità Recovery. A questo punto forzare il riavvio finché non viene visualizzata la schermata della modalità di recupero. Conclusa l'operazione di restore con l’ultima versione di iOS 10 disponibile (iOS 10.3.3), è possibile caricare un backup dalla schermata di iTunes.

iOS 11 interessante per sviluppatori

Ci sono poi quattro ragioni ben precise per cui sono proprio gli sviluppatori interessati a scaricare subito la versione finale del nuovo sistema operativo sviluppato dalla multinazionale californiana. Si tratta di

  1. HomeKit
  2. Core ML
  3. SiriKit
  4. MusicKit

HomeKit è più accessibile e offre modi più intuitivi per muovere i primi passi nel settore e per autenticare i dispositivi tramite software. Core ML permette di sfruttare le capacità di apprendimento automatico e di creare app in grado di prevedere, imparare e diventare più intelligenti. Progettato per iOS, questo framework per il machine learning mantiene tutte le operazioni in locale sul dispositivo, utilizzando il chip su misura di Apple e l'integrazione di hardware e software per offrire prestazioni di qualità. SiriKit permette di integrare Siri nelle app. In iOS 11 supporta più categorie, fra cui elenchi di attività, note e promemoria, operazioni bancarie come trasferimenti e saldi e app che visualizzano codici QR. MusicKit consente di integrare le funzioni di Apple Music nelle loro app, offrendo agli utenti accesso a oltre 40 milioni di brani, suggerimenti, contenuti in evidenza e ricerche recenti.