iOS 11 ufficiale, uscita versione finale 12 Settembre. Quando da scaricare sarà disponibile

Rispetto ai sistemi operativi rivali, la situazione in casa Apple è molto più chiara e lineare: sappiamo già quando potrà scaricare iOS 11 e su quali iPhone e iPad.

iOS 11 ufficiale, uscita versione finale

iOS 11: scaricare subito o no?


Altre novità di iOS 11 coinvolgono iMessage, con le conversazioni trasferibili su iCloud; i pagamenti peer-to-peer su Apple Pay, la modalità “non disturbare” quando si è alla guida, il Centro di Controllo che avrà tutte le voci racchiuse in un’unica schermata. Nuovo Siri e nuova Fotocamera.

Non occorre attendere molto o affidarsi all'indeterminatezza del caso come succede con il sistema operativo rivale. Per quanto riguarda iOS 11 non solo si sa già quando sarà disponibile, ma anche tutti i dispositivi che lo supporteranno. Succede perché la stessa ApplAltre novità di iOS 11 coinvolgono iMessage, con le conversazioni trasferibili su iCloud; i pagamenti peer-to-peer su Apple Pay, la modalità “non disturbare” quando si è alla guida, il Centro di Controllo che avrà tutte le voci racchiuse in un’unica schermata. Nuovo Siri e nuova Fotocamerae è proprietaria sia del software sia dei terminali e di conseguenza può coordinare e gestire tutti i processi. A ogni modo, l'appuntamento con il download della Golden Master è nel giorno della presentazione dei nuovi iPhone, il 12 settembre, o al massimo il giorno successivo. Più esattamente potrà essere scaricabile in Italia dopo le 19. Insomma, tutto molto semplice e tutto lineare.

Tutti i device compatibili riceveranno come al solito la notifica con l'invito a scaricare subito o in seguito iOS 11. Ma nel caso (come consigliamo) di rinvio delle operazioni di upgrade, seguendo il percorso Impostazioni Generali -> Aggiornamento Software -> Scarica e Installa direttamente dal dispositivo oppure collegando il device a un Mac o a un PC via iTunes, è possibile verificare manualmente la disponibilità e procedere con il download e la successiva installazione del software.

iOS 11: scaricare subito o no?

Il suggerimento, valido soprattutto per chi è in possesso di un dispositivo meno recente, è di aspettare prima di effettuare l'upgrade ovvero di conoscere i commenti degli utenti sulla base delle prime prove e dei primissimi test. Anche se le caratteristiche dell'iOS 11 non sono state pensate e sviluppate in esclusiva per i processori più performanti di ultima generazione, fluidità, velocità e durata della batteria dopo l'aggiornamento possono non essere all'altezza delle aspettative. Altri aspetti da prendere in considerazione prima di procedere con l'installazione sono l'eventuale perdita di tutti gli effetti del jailbreak e l'impossibilità, tranne nei primissimi giorni, di tornare indietro ovvero di effettuare il downgrade alla precedente versione. E poi ci sono alcune limitazioni, tutte italiane, che coinvolgono l'iOS 11.

Quali iPhone e iPad compatibili con iOS 11?

A proposito di supporto dell'iOS 11, oltre che per i nuovi iPhone 8, iPhone 7S e iPhone 7S Plus, la lista dei terminali compatibile con il nuovo sistema operativo include i precedenti iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6S, iPhone 6 Plus, iPhone 6, iPhone 5S, iPhone SE, iPad Pro da 12,9 pollici di prima e seconda generazione, iPad Pro da 10,5 pollici, iPad Pro da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad (2017), iPad 4, iPad mini 4, iPad mini 3. Sul piatto della bilancia vanno naturalmente collocati anche novità e miglioramenti, a iniziare dalle funzioni di ottimizzazione del consumo della batteria. Va da sé che l'equipaggiamento con un nuovo software permette di stare al passo con le novità e di innalzare il livello di sicurezza. Link diretti a parte, che saranno comunicati da Apple, per eseguire l'upgrade di software occorre equipaggiarsi con l'ultima versione di iTunes, collegando il proprio dispositivo al Mac o al PC.

iOS 11 migliora ma non stravolge l'esperienza d'uso. In linea di massima, le novità da mettere in conto sono tante:

  1. i miglioramenti nell'assistente vocale Siri
  2. i passi in avanti sul versante della domotica con l'HomeKit
  3. il rinnovo di Apple Music, il servizio lanciato circa due anni fa dalla società di Cupertino per l'ascolto di brani musicali e radio in streaming
  4. il servizio Handoff per musica e programmi TV
  5. la rivisitazione della Dark Mode per il cambio di tonalità sulla base dell'ora di utilizzo del device
  6. la visualizzazione della disponibilità dei contatti
  7. le chiamate multiutente con FaceTime
  8. le nuove funzioni in Messaggi

A proposito, dalle release di prova di questi ultimi giorni scopriamo una piacevole novità: per gli amanti dell'ascolto di musica in alta qualità, il supporto del formato audio Flac per la riproduzione nativa su iPhone e iPad è una delle novità di iOS 11 che non può che strappare più di un sorriso. Lo strumento che lo permette è l'applicazione Files, attendendo la sincronizzazione e la riproduzione nell'app Musica.







Ti è piaciuto questo articolo?





Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il