iPhone 8: caratteristiche sicure finora per evento ufficiale Apple, presentazione 12 settembre quasi certa

Il prossimo smartphone Apple si propone come un perfezionamento di quanto visto fino a questo momento, ma non mancheranno novità assolute.

iPhone 8: caratteristiche sicure finora

iPhone 8: le caratteristiche sicure finora


Tra le novità che stanno catturando l'attenzione dell'iPhone 8 c'è il sensore 3D per il riconoscimento facciale destinato a rappresentare una vera e propria novità assoluta per il mondo Apple. Tuttavia sembra che sola la principale delle varianti che saranno prima presentate e poi immesse sul mercato, sia destinata a esibire questa innovazione. (aggiornamento ore 19:15)

Il nuovo smartphone sta generando aspettative molte elevate. Dopo tutto, questo è il decimo anniversario del primo iPhone, quello che ha creato uno spartiacque tra il prima e il dopo. Inevitabile allora che l'iPhone 8 abbia sulle sue spalle molte responsabilità. Tuttavia, il nuovo cellulare made in Apple non si distinguerà per innovazione, quanto per il perfezionamento di funzioni già conosciute e già implementate nei dispositivi dei produttori rivali. La filosofia seguita dalla società di Cupertino è "migliore, non prima". E stando ai dati di vendita registrati dalla multinazionale della mela morsicata, la strada seguita è stata evidentemente indovinata. Fino a oggi Apple ha venduto oltre 1,2 miliardi di dispositivi. L'appuntamento è adesso al 12 settembre per quella che sembra essere la data del keynote di presentazione. Non c'è ancora l'ufficialità dai piani alti, ma con il mese di settembre ormai alle porte è lecito credere che le indiscrezioni diventano sempre più affidabili e credibili.

iPhone 8: le caratteristiche sicure finora

La prima importante novità che segna una rottura con il recente passato è il possibile rilascio di tre cellulari: iPhone 8 o iPhone AE (Anniversary Edition) o solo iPhone a un prezzo oltre i mille dollari, poi i modelli 7S e 7S Plus, versioni rivedute degli attuali top di gamma. Tutti porteranno con sé gli aggiornamenti usuali come processori più veloci, ma è solo con il modello rinnovato che Apple sperimenterà caratteristiche inedite. Il display utilizzerà una tecnologia chiamata OLED, che consente una migliore riproduzione del colore. La parte anteriore del telefono sarà (quasi) tutta consegnata allo schermo, tranne una striscia nella parte superiore da sfruttare per ospitare la fotocamera e i nuovi sensori.

Già, perché Apple sembra essere sempre più proiettata sulla realtà virtuale e così uno specifico sensore dovrebbe consentire di sbloccare il terminale con il riconoscimento del volto, senza la digitazione di alcuna password e senza affidarsi alle impronte digitali. Come per l'iPhone 7 Plus, il nuovo dispositivo sarà dotato di due telecamere posteriori, ma collocate in alto, così da favorire le applicazioni di realtà aumentata.

Novità iPhone 8 all'interno e non solo solo all'esterno

A un mese dalla presentazione del nuovo iPhone, quello che marca il decennale dal lancio del primo melafonino, aumenta il tam tam delle indiscrezioni in Rete. Il primo iPhone fu lanciato da Steve Jobs il 9 gennaio 2007 e arrivò sul mercato il 29 giugno dello stesso anno. Per il decennale il colosso di Cupertino ha dunque in mente un redesign totale del dispositivo che ha trainato la crescita dell’azienda, almeno su uno solo di essi. Un dispositivo tutto schermo con i bordi ridotti all'osso, dunque, che si sbloccherà senza password e avrà ricarica senza fili e una fotocamera per scattare selfie in 3D. Altre probabilità nuove funzionalità sono saltate fuori da stringhe di codice all'interno di un pacchetto software rilasciato in modo accidentale per il prossimo HomePod, i nuovi smart speaker di Apple.

E tra queste c'è la possibilità di risvegliare il cellulare toccando lo schermo o appunto la ricarica induttiva. Niente di nuovo, dunque, ma perfettamente in linea con la filosofia Apple a cui abbiamo accennato: migliore, non prima. Tuttavia qualche reale innovazione bolle in pentola. Per sostituire il pulsante Home, l'azienda sta creando un'area di controllo personalizzabile che segnerà appunto un nuovo punto di partenza, almeno nelle intenzioni. Si ricomincia dall'iOS 11, nuovo sistema operativo gratuitamente scaricabile e installabile su iPhone SE, iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6S, iPhone 5S, iPad Pro da 12,9 e da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad mini 3, iPad mini 2 e iPod touch di sesta generazione. E anche se l'iPhone 8 sarà il più costoso di sempre, se la storia insegna qualcosa, sarà un successo enorme. In fin dei conti, Apple basa la sua forza sull'affidabilità e la fiducia che riesce a mantenere tra i suoi consumatori, ben oltre l'eleganza dei prodotti.