iPhone 8: uscita ufficiale, presentazione il 12 Settembre. Evento Apple con una sorpresa

Confermata la presentazione, la data di uscita ufficiale dell'iPhone 8 con una prima sorpresa che sembrava essere stata cancellata.

iPhone 8: uscita ufficiale, presentazion

Dubbi sul vero prezzo di iPhone 8


E solo dopo qualche ora dalla pubblicazione di TechCrunch su quando e come vi sarebbe stata la presentazione ufficiale di iPhone 8, vi è stata la conferma ufficiale di Apple che conferma la data di uscita e l'evento Apple, ma con una prima sorpresa, ovvero il luogo che sarà per la volta differente dal Moscone Center, ma sarà il nuovo salone del quartiere generale di Cupertino dedicato a Steve Jobs. Una prima sorpresa ha scritto Apple per uno smartphone da cui si attendo numerose altre sorprese.

Sono due le notizie su iPhone 8 rilanciate dal solito ben informato TechCrunch: la prima è una conferma, la seconda è una sorpresa rispetto alle tante voci circolate negli ultimi giorni. La conferma è sulla data del 12 settembre 2017 come giorno di presentazione dello smartphone. Manca ancora l'ufficialità della società di Cupertino e a oggi non ha inviato alcun invito. Tuttavia si sta allungando l'elenco di chi crede che sia proprio questo il giorno del keynote. Ma poi c'è una sorpresa: il luogo scelto per mostrare l'iPhone del decennale non sarà l'Apple Park ovvero lo Steve Jobs Theater, ma il già conosciuto Moscone Center di San Francisco. Insomma, per il debutto della nuova struttura della multinazionale della mela morsicata occorre ancora attendere. Almeno secondo quanto riferisce TechCrunch.

Cosa aspettarsi dall'evento Apple di presentazione

Che quello del 12 settembre sia un evento da seguire con molta attenzione è testimoniato anche dalle tante novità attese. Provando a mettere insieme le fonti più credibili e individuare i punti in comune, scopriamo come sono da mettere in conto

  1. iPhone 8
  2. iPhone 7S e iPhone 7S Plus
  3. Apple Watch Serie 3
  4. Apple TV 4K

Naturalmente occorre sempre una certa dose di cautela perché Apple ci ha abituati nel tempo a sorprese inaspettate. Ma come sarà l'iPhone 8? La prima novità sarebbe l'adozione di schermi Oled, le cui dimensioni (almeno nell'iPhone 8 e non nell'iPhone 7S e nell'iPhone 7S Plus) saranno di 5,8 pollici. La ricarica senza fili sarà lo standard per tutte la varianti, così come la doppia fotocamera verticale nella parte posteriore, sempre con stabilizzazione ottica dell'immagine. Non sono previsti tasti fisici sul pannello frontale e scomparirebbe anche la porta Lightning. Il collegamento verrebbe assicurato dalla USB di tipo C, nuovo standard nei prodotti di elettronica di consumo.

Dubbi sul vero prezzo di iPhone 8, ma non sul software

iPhone 8 sarà il più costoso di sempre, desinato in Italia a superare senza troppe preoccupazione la soglia di prezzo di 1.000 euro. Nella confezione d'acquisto gli utenti dovrebbero trovare anche le AirPod wireless senza fili. Punto di partenza, ma solo fino a un certo punto, sono i prezzi di listino dell'attuale top di gamma. Al momento del lancio sul mercato sono stati pari a 799 euro per il modello da 32 GB, 909 euro per quello da 128 GB, 1.019 euro per quello da 256 GB. Cifre più alte per l'iPhone 7 Plus, la variante caratterizzata dall'ampio display da 5,5 pollici: 939 euro per la versione da 32 GB, 1.049 euro per quella da 128 GB, 1.159 euro per quella da 256 GB. Da segnalare che pochi mesi fa la società di Cupertino ha messo a scaffale le varianti RED ed esattamente iPhone 7 RED da 128 GB a 909 euro, iPhone 7 RED da 256 GB a 1.019 euro, iPhone 7 Plus RED da 128 GB a 1.049 euro, iPhone 7 Plus RED da 128 GB a 1.159 euro.

Le certezze sull'iPhone 8 passano allora dalla presenza dell'aggiornamento di sistema operativo iOS 11, in buona parte conosciuto e in questo momento in versione di prova. Con il nuovo aggiornamento, il terminale si sbloccherà lasciando scorrere verso l'alto la schermata di blocco. Ecco poi la tastiera a una mano, il nuovo Centro di Controllo con schermata unica e toggle personalizzabili, la possibilità di registrare lo schermo su iOS, il ripensamento di App Store e iTunes Store con tanto di nuove icone, l'introduzione di Emergency SOS, i suggerimenti di Siri in Spotlight, la possibilità di creare tabelle nell'app Note

Appena pronta la release finale, la ricezione della notifica è automatica su tutti i terminali per cui è stata annunciata la compatibilità. In ogni caso, seguendo il percorso Impostazioni Generali -> Aggiornamento Software -> Scarica e Installa direttamente dal dispositivo oppure collegando il device a un Mac o a un PC via iTunes, è possibile verificare subito la disponibilità e procedere con il download del file. Il software è tra l'altro supportato anche da iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6S, iPhone 6 Plus, iPhone 6, iPhone 5S, iPhone SE, iPad Pro da 12,9 pollici di prima e seconda generazione, iPad Pro da 10,5 pollici, iPad Pro 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad (2017), iPad 4, iPad mini 4, iPad mini 3. Come previsto, sono rimasti alla porta iPhone 5 e iPhone 5C.







Ti è piaciuto questo articolo?





Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il