Ict in Italia: mercato in flessione. Tiene solo il software

di Marcello Tansini pubblicato il

Cala il settore Ict in Italia ma le previsioni per il 2012 sono piuttosto ottimistiche

Il mercato dell’Information technology è in flessione in Italia: ad affermarlo il consueto rapporto di Sirmi, che registrano un calo del 3,8% della spesa informatica. Male gli apparati hardware e riesce a tenere solo il comparto software, in crescita dell’1,5%.

Negativo dunque il bilancio di fine anno dell’Information Technology in Italia. Mentre tiene il software, il cui saldo attivo in termini di fatturato (nuove licenze e canoni di manutenzione e aggiornamento sull’installato) risulta essere dell’1,5%, peggio fanno i bilanci dei servizi di sviluppo (-2,1%), management service (-3,5%) e soprattutto hardware (-7,3%), calano anche pc e server del 17%. core business nel software e nelle attività ad esso correlate.

Secondo IDC, il prossimo 2012 registrerà nel settore Itc una lieve crescita dovuta soprattutto alle nuove soluzioni cloud, ai social networking, alle soluzioni mobili e alla diffusione dei Big Data analytics.

Secondo le stime, infatti, la spesa in questi segmenti crescerà del 18%, mentre il mercato It nel suo complesso aumenterà del 6,9% a quota 1,8 trilioni di dollari. Il 2012, inoltre, sarà un anno, sempre secondo Idc, molto importante anche per un altro avento da tempo predetto, ovvero il sorpasso dei dispositivi mobili a danno dei tradizionali pc, sia in termini di volumi che di valore, ed anche le applicazioni mobili cresceranno, toccando quota 85 miliardi di download e generando un fatturato superiore a quello dei mainframe.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":


Ultime Notizie