Amazon, per tutti i clienti buono sconto e ulteriori iniziative ancora

Ancora un buono sconto Amazon è possibile da ottenere per il 2018 e poi una serie di iniziative che sono in via di preperazione

Amazon, per tutti i clienti buono sconto

Amazon Key Europa Bezos rilancia piano Marte


Amazon ha presentato nell'ultimo periodo dell'anno una serie di sconti e buoni e iniziative per la propria clientela interessanti e altre sono in progetto di arrivare nonostante, sono, comunque, da ricordare anche i problemi di gestione del personale che sicuramente ci sono stati.

Ancora un buono sconto Amazon

E per festeggiare il Natale, Amazon offre ancora un buono sconto di 5 euro che si potrà utilizzare nel 2018, a partire dal 1 Gennaio a tutti gli utenti che non hanno ancora scaricato l'applicazione Amazon sul proprio cellulare o tablet. Dunque, si inizia a pensare già all'anno prossimo non solo con nuove iniziative, ma anche concretamente con sconti. Sperando che si sistemino una vota per tutte anche le divergenze con chi lavora all'interno di Amazon

Amazon Key in Europa

Continua ad espandersi e a crescere Amazon, tra le prime piattaforme di e-commerce al mondo che solo in quest’anno ha registrato un ricavo di circa 75 miliardi di dollari che certamente, secondo gli esperti, ino alla fine dell’anno crescerà ancora. Il suo presidente, Jeff Bezos, dopo aver lanciato Amazon Prime, servizio Amazon che permette di ricevere le consegne in uno massimo due giorni rilancia ancora e si prepara a lanciare anche Amazon Key, che dall'8 novembre partirà in via sperimentale negli Stati Uniti per poi arrivare, forse, anche in Europa. Ma non solo: annunci e sorprese da parte di Jeff Bezos non si fermano a novità per il funzionamento di Amazon ma arrivano fino anche ad altri pianeti.

Come funziona Amazon Key? Si tratta di un ulteriore servizio Amazon che permetterà a tutti coloro che effettuano acquisti su Amazon di ricevere il proprio pacco anche se non sono in casa. Tramite questo servizio, infatti, il corriere addetto alla consegna avrà la possibilità di entrare direttamente in casa del compratore per lasciare il pacco. Soluzione forse un po’ azzardata, ma probabilmente l’unica percorribile.

Per usufruire di Amazon Key sarà necessario:

  1. scaricare l’apposita App;
  2. avere la chiave digitale di casa;
  3. installare una CloudCam necessaria per monitorare tutto ciò che fattorino fa dal momento in cui arriva a casa del compratore per lasciare il pacco fino a quando non va via.

Giunto a casa del compratore, il fattorino dovrà scannerizzare un codice con lo smartphone che gli fornisce la password per entrare in casa. La password funziona una sola volta, quindi il fattorino può entrare in casa solo per quella consegna mentre il cliente può osservarlo dalla CloudCam in diretta. Ogni filmato ripreso dalla ColudCam rimane salvato sul dispositivo. Per usufruire di Amazon Key bisognerà pagare 249 dollari, prezzo che comprende anche l’installazione della CloudCam.

Il progetto di Bezos per andare su marte

Stando a quanto riportano le ultime notizie, però, Bezos non si accontenterebbe più solo di consegne pacchi in modo efficiente e puntuale tanto da aver rivoluzionato con il suo Amazon il modo di fare shopping di tutti ma starebbe pensando anche di rilanciare un piano innovativo per andare su Marte. Ormai già qualche anno fa il presidente della piattaforma di ecommerce aveva annunciato l’intenzione di vendere un miliardo di dollari di controvalore di azioni all'anno per finanziare un progetto di turismo spaziale per Marte. Sostenere, dunque, un nuovo piano per andare su Marte.

E dall’annuncio all’idea del progetto da attuare, secondo quanto riportano le ultime notizie, ci sarebbero persone che avrebbero già prenotato i primi viaggi stellari versando già, addirittura, una caparra sulla somma complessiva del viaggio verso un altro pianeta che dovrebbe avere un costo totale di duecentocinquantamila dollari. Si tratta certamente di un piano decisamente spinto e innovativo, che tanto sta facendo parlare e che magari si realizzerà davvero, ma con la stessa cifra, come spiegato da alcuni analisti, si potrebbero salvare milioni di persone dalla fame, il che sarebbe decisamente molto meglio di un viaggio su Marte, ma forse meno risonante.




Ti è piaciuto questo articolo?





Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il