Truffe online oltre quelle sul conto corrente forte aumento per truffe sentimentali.

di Luigi Mannini pubblicato il

Il fenomeno ha raggiunto proporzioni tale da spingere la Polizia postale a fare chiarezza e invitare uomini e (soprattutto) donne alla massima attenzione.

Truffe online oltre quelle sul conto cor

Truffe online sentimentali sempre più diffuse

Si chiamano truffe online sentimentali proprio perché prendono di mira prima il cuore e poi il conto corrente o la carte di credito. Il fenomeno è fortemente in crescita perché i malfattori sfruttano abilmente le debolezze emozionali della vittima, riescono a intrufolarsi nella vita privata fingendosi innamorati dal grande fascino e dalle infinite risorse, per poi rivelarsi per quel che sono realmente subdoli truffatori. Diventa allora fondamentale riuscire a capire come difendersi e come tutelare sentimenti e portafogli, sempre ricordando l'esistenza di gruppi di auto aiuto e associazioni che combattono questo fenomeno, a testimonianza della loro diffusione. La trafila è sempre la stessa: corteggiamento insistente e irresistibile via web, racconti strappa lacrime, mesi di conversazioni virtuali e appuntamenti fisici rimandati e poi la truffa.

Truffe online sentimentali sempre più diffuse: come funziona

Il fenomeno ha raggiunto proporzioni tale da spingere la Polizia postale a fare chiarezza e invitare uomini e (soprattutto) donne alla massima attenzione. Il truffatore adesca la persona da raggirare sui siti per incontri, dimostrandosi disponibile a un'amicizia intima se non a una relazione sentimentale. Le conversazioni durano mesi sia via posta elettronica e sia via chat e solo in pochi isolati casi si arriva all'incontro reale. Solo dopo il raggiungimento di un buon grado di intimità scatta la richiesta di soldi per i motivi più improbabili, come aiutare un parente malato in difficoltà che non può permettersi le cure, acquistare il biglietto aereo per raggiungere le vittime o, naturalmente, incontrare il nuovo amore. Il tutto dietro promessa di restituzione del denaro prestato.

La cifra richiesta non è mai troppo elevata (qualche centinaio di euro può inizialmente bastare) per spingere la vittima ad accettare con più facilità. Appare quasi inutile far presente che dopo aver intascato i soldi, il truffatore scompare. Cosa fare? Non fidarsi di persone troppo disponibili, controllare le foto del profilo e accertarsi che sia reale, porre domande precise e stare attenti alla veridicità delle risposte. E siccome spesso i messaggi sono scritti con il traduttore automatico, non trascurare alcun dettaglio.

Come riconoscere il truffatore online sentimentale

Come spiegano gli esperti, i truffatori tendono sempre a presentarsi con profili standard: uomini di mezza età, bianchi, europei, professionisti di successo - ingegneri, architetti e consulenti - spesso vedovi e con bambini. Uno dei primi trucchi per difendersi è allora conoscere il tipico profilo dei truffatori sentimentali e non lasciarsi né ingannare e né commuovere da racconti di una vita sentimentale triste e dal desiderio di una partner seria. Un'altra sua abilità è la capacità di far sentire le donne speciali e amate e se si finisce in questa trappola psicologica diventa decisamente difficile riuscire a sganciarsi. Ma poi basta un po' di lucidità per rendersi conto come il campionario del truffatore sia composto da frasi fatte, messaggi generici e poco precisi. Altro dettaglio a cui prestare attenzione è il numero di telefono che spesso inizia con l'improbabile prefisso +4470.