Tv, tenere o scegliere tra diversi modelli. Ma c'è una modifica in arrivo importante

di Luigi Mannini pubblicato il

Il top è adesso rappresentato dalle TV 8K, ma per quanto tempo ancora pensando che il 4K ha solo un paio d'anni di vita? Ecco la situazione attuale.

Tv, tenere o scegliere tra diversi model

TV quale scegliere tra i tanti modelli

Quale TV comprare? Sono due le ragioni per cui la domanda è di stretta attualità. Da una parte ci sono le nuove tecnologie che galoppano senza soste, come dimostrato dai lavori in corso per lo sviluppo del 16K ovvero di una qualità ben maggior rispetto allo standard più alto finora raggiunto ovvero l'8K. Dall'altra per gli italiani si tratta di programmare un nuovo acquisto di televisore entro cinque anni ovvero quelli in grado di supportare HD e Ultra HD. Succede perché sono iniziate le grandi manovre che porteranno all'adeguamento dei televisori in vista dello switch off del digitale terrestre di seconda generazione attualmente in uso, previsto per il primo luglio 2022 e dovuto al trasferimento delle frequenze per il servizio di telefonia mobile 5G. Il processo sarà graduale per aree geografiche, ma è inevitabile che sin da subiti l'interrogativo se tenere o cambiare la TV sia già molto forte, anche se non ancora pressante.

TV quale scegliere tra i tanti modelli

Il top è adesso rappresentato dalle TV 8K, ma per quanto tempo ancora pensando che il 4K ha solo un paio d'anni di vita? Dal punto di vista tecnico, il 4K UHD ha quattro volte il numero di pixel di uno schermo HD 1080p ed è quindi pari a 3.840 x 2.160 pixel. Di certo non è indispensabile equipaggiarsi con il massimo della tecnologia ora sul mercato e per una visione domestica e di qualità il formato Full HD (lo standard di base dei Blu-Ray e dei contenuti in streaming su YouTube) è qualcosa di più di un semplice punto di partenza. La risoluzione proposta è pari a 1.920 x 1.080 pixel ovvero un'esperienza più che godibile per vedere un film o una partita di calcio. Il punto è che adesso la risoluzione dei display sta diventando un discrimine tra i marchi. Lo è per il mondo mobile (smartphone e tablet) e lo è anche nel comparto dei televisori. Ma in quest'ultimo caso, la qualità superiore in termini di nitidezza e luminosità si paga in termini di prezzo in misura molto più esorbitanti.

I nuovi televisori sono per lo più dotati di schermi UHD 4K e molti hanno anche capacità HDR. Per chi ne cerca uno rivoluzionario e che preocorra i tempi, è importante sapere che è indispensabile la presenza del marchio Ultra HD Premium. E poi, altro particolare di cui tenere conto, non tutti i contenuti sono sviluppati in questi formati. La qualità del dettaglio, la profondità delle immagini e la gamma dei colori rendono la visione una esperienza immersiva, ma sempre e solo se esistono e sono stati sviluppati contenuti di questo tipo.

Qualche proposta sul mercato?

Il Samsung SUHD UE65Js9500 da 65 pollici: per chi preferisce i Led con un prezzo inferiore e una maggiore luminosità massima, è un modello da tener presente. Il sistema operativo è pensato per la grande quantità di app e la semplicità d'uso. Per chi cerca la qualità di uno schermo 4K dotato di HDR senza sbagliare, Hisense 75 M7900 da 75 pollici: costa meno di altri modelli da 55 pollici sul mercato e si presenta sul mercato con tutte le migliori credenziali. Processore quad-core, luminosità regolata localmente e numerose app a disposizione dei consumatori ne fanno un televisore da segnare sul taccuino.