Come fare a recuperare soldi se è stato fatto un bonifico sbagliato per importo o destinatario

Annullare il bonifico disposto o chiedere rimborso a chi ha ricevuto per errore i soldi: come recuperare soldi quando si fa bonifico sbagliato

Come fare a recuperare soldi se è stato

Come fare a recuperare soldi se è stato fatto un bonifico sbagliato?

Per recuperare soldi se è stato fatto un bonifico sbagliato per importo o destinatario, bisogna innanzitutto capire se si può annullare l’operazione, evitando che i soldi vegano effettivamente accreditati in maniera errata. Nel caso in cui non fosse più possibile già annullare il bonifico perché scaduti i termini entro cui è possibile annullare un bonifico, allora si può solo chiedere il rimborso a chi ha ricevuto i soldi per errore.

Come fare a recuperare soldi se è stato fatto un bonifico sbagliato per importo o destinatario? Quando si fa un bonifico bancario è sempre meglio controllare ricontrollare che importo, coordinate bancarie del conto su cui effettuare il bonifico e dati del destinatario siano inseriti correttamente, per evitare di sbagliare e poi dover annullare il bonifico sbagliato.

Vediamo in questo pezzo proprio come recuperare i soldi se è stato fatto un bonifico sbagliato per importo o destinatario.

  • Come recuperare soldi per bonifico sbagliato per importo o destinatario
  • Tempistiche per annullare bonifico non ancora contabilizzato


Come recuperare soldi per bonifico sbagliato per importo o destinatario

Se è stato fatto un bonifico sbagliato, per importo o destinatario, la prima cosa da fare per riuscire a recuperare i soldi è quella di annullare la disposizione del bonifico fatto. Stando a quanto previsto dalle regole attualmente in vigore, valide per tutte le banche, esiste un periodo di tempo dal momento in cui viene effettuato il bonifico e fino alla sua contabilizzazione in cui è possibile annullare l’operazione.

Se si decide di revocare l’operazione entro i termini stabiliti da ogni banca, il bonifico viene sospeso e i soldi non si perdono perché non vengono sottratti dal proprio conto per essere accreditati dal destinatario dell’importo. Nel caso in cui il bonifico sia stato eseguito in maniera errata per importo, basta annullare in tempo utile il bonifico fatto e rifarlo inserendo la cifra esatta.

Se, invece, l’errore commesso nell’effettuare il bonifico riguarda il destinatario, generalmente nel momento stesso in cui il bonifico viene fatto, si riceve comunicazione di errato inserimento dei dati del destinatario. Per fare un bonifico, infatti, bisogna inserire le coordinate bancarie, Iban, del conto correte verso cui effettuare il bonifico e nome del titolare del conto.

Essedo due dati assolutamente correlati per le banche che per ogni titolare di conto corrente ‘riconoscono’ automaticamente relativo Iban, nel caso in cui dati di coordinate Iban e nome del titolare del conto corrente non coincidessero, la stessa banca ne darebbe avviso a chi effettua il bonifico impedendo che l’operazione vada a buon fine.

Se, invece, il bonifico viene effettuato in maniera corretta ma il destinatario non risulta quello che avrebbe dovuto essere e si sbaglia proprio ad inserire i dati della persona che deve ricevere il bonifico, allora l’unica cosa da fare per recuperare i soldi è quella di contattare il destinatario, sbagliato, del bonifico effettuato, spiegare l’errore, chiedere il rimborso della cifra bonificata in modo da recuperare i soldi disposti a suo favore e rifare il bonifico verso il giusto destinatario.

Chi, dunque, riceve i soldi per errore per la restituzione degli stessi deve dare il proprio consenso alla propria banca e una volta dato il consenso Il rimborso dell'importo del bonifico bancario sbagliato avviene in pochi giorni.

Per chiedere il rimborso dei soldi inviati per errore sbagliando l’esecuzione del bonifico, ci si può rivolgere anche direttamente alla propria banca che contatta, a sua volta, la banca del beneficiario per ottenere il rimborso, sempre previa autorizzazione da parte dal beneficiario.

Se, invece, chi ha ricevuto i soldi per errore non dovesse dare consenso per la restituzione dei soldi, chi ha sbagliato a fare il bonifico per recuperare i soldi può rivolgersi al Tribunale competente e avviare un'azione civile.
 

Tempistiche per annullare bonifico non ancora contabilizzato

Per annullare un bonifico bancario disposto ma non ancora contabilizzato, nel caso in cui ci si renda conto di aver sbagliato ad inserire importo o destinatario, stando a quanto attualmente previsto dalle regole in vigore, si può fare entro:

  • le 17:30 dello stesso giorno nel caso di un bonifico Sepa o di un bonifico ordinario fatto dopo le 17:30 e che si può annullare entro le ore 17:30 del primo giorno lavorativo successivo, per alcune banche tale orario si allunga fino alle 20;
  • le 16 nel caso di bonifico estero se fatto dopo tale orario e annullabile entro le 16 del primo giorno lavorativo successivo.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il