Come fare richiesta di Part Time all'azienda

Qual è la procedura per presentare richiesta di passaggio al part time all’azienda: tutto quello che c’è da sapere e regole modulo domanda

Come fare richiesta di Part Time all'azienda

Come si fa richiesta all’azienda di part time?

Per il passaggio al part time, il dipendente deve presentare esplicita richiesta all’azienda di trasformazione del contratto, compilando l’apposita domanda. La trasformazione di contratto da full time a part time avviene, infatti, solo se c’è accordo scritto tra datore di lavoro e azienda.

 

Esistono casi in cui un lavoratore dipendente si trovi nella condizione, o abbia semplicemente la volontà, di trasformare il proprio rapporto di lavoro da full time a part time e in tal caso deve presentare richiesta di part time all’azienda perché la trasformazione del contratto da full time a part time, come anche viceversa, prevede l’accordo scritto tra le parti. Come fare richiesta di part time all’azienda?

Richiesta di part time all’azienda: come fare

Il lavoratore che decide di trasformare il proprio rapporto di lavoro cambiandolo da impiego a tempo pieno a impiego part time deve fare richiesta all’azienda e per la procedura per il passaggio si deve compilare la relativa domanda che prevede:

  • come Oggetto, la richiesta di trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale;
  • specificare la tipologia di part time a cui si intende passare, se orizzontale, verticale o misto;
  • orario di lavoro;
  • motivazione della richiesta di passaggio al part time;
  • luogo e data;
  • firma del lavoratore.

Motivi per fare richiesta di part time

Sono diversi i motivi per cui un lavoratore può presentare richiesta di part time all’azienda e in alcuni casi si tratta di motivi prioritari per cui un datore di lavoro non può rifiutare la richiesta di part time e i motivi principali in tal senso sono:

  • per congedo parentale, e in tal caso il datore di lavoro deve approvare la richiesta di trasformazione del contratto entro 15 giorni da quando riceve la domanda;
  • per malattia;
  • perché si stanno per maturare i requisiti di pensione;
  • per assistenza di familiari malati o disabili o figli conviventi di età inferiore ai 13 anni di età o figli conviventi portatori di handicap;
  • per chi ha subito violenze di genere.

L’azienda è obbligata ad accettare richiesta di part time?

Le leggi attualmente in vigore prevedono piena facoltà per il datore di lavoro di accettare e anche rifiutare la richiesta di part time da parte di un dipendente. Non è detto, infatti, che l’azienda debba accogliere la domanda di riduzione dell’orario, fermo restando che esistono casi in cui la richiesta di trasformazione del contratto da impiego a tempo pieno a impiego part time non può essere rifiutata dal datore di lavoro per motivi necessari.

Chi fa richiesta di part time può tornare a lavoro full time?

Ciò che spesso ci si chiede è se chi ha deciso di fare richiesta di part time all’azienda può decidere di tornare al rapporto di lavoro a tempo pieno. La risposta è assolutamente sì: non esistono regole che vietano a chi ha scelto il part time in un determinato momento della sua vita lavorativa di tornare al lavoro full time a condizione che l’azienda sia d’accordo considerando che, così come per il passaggio al part time, anche per il ritorno al full time è necessario un accordo scritto con l’azienda.

Inoltre, è bene precisare che se in azienda sono in programma nuove assunzioni, i dipendenti part time che vogliono tornare al lavoro full time hanno la priorità sulle nuove assunzioni di personale per le mansioni dello stesso livello.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie