Come funziona un Pac di un fondo di investimento azionario o obbligazionario

Rispetto ad altri prodotti finanziari, sono strumenti che vanno incontro alle esigenze di investitori e risparmiatori, permettendo così di personalizzare il piano di accumulo.

Come funziona un Pac di un fondo di inve

Pac di un fondo di investimento, come funziona?

I Pac di un fondo di investimento azionario o obbligazionario sono programmi di investimento che consentono di acquistare quote di fondi comuni e Sicav (Società di investimento a capitale variabile), attraverso versamenti periodici di capitale.

Ci sono anche i Pac ovvero i Piani di accumulo del capitale tra le soluzioni di investimento in mano ai risparmiatori italiani. Puntare su fondo di investimento azionario o obbligazionario comporta numerose differenze.

Punto in comune è che si tratta di un servizio con cui investire periodicamente somme di denaro mediante l'acquisto di quote di fondi comuni d'investimento.

Dal punto di vista procedurale non occorre altro che scegliere i prodotti sui quali si vuole investire i risparmi mediante l'acquisto di quote di fondi comuni d'investimento e disporre di un conto corrente per l'addebito automaticamente della rata. L'obiettivo è duplice: costituire un capitale per raggiungere un risultato di vita, ridurre il rischio dell'investimento. Approfondiamo quindi i dettagli in materia tra:

  • Pac di un fondo di investimento, come funziona
  • Perché scegliere un Pac di un fondo di investimento azionario o obbligazionario

Pac di un fondo di investimento, come funziona

I Pac di un fondo di investimento azionario o obbligazionario sono programmi di investimento che consentono di acquistare quote di fondi comuni e Sicav (Società di investimento a capitale variabile), attraverso versamenti periodici di capitale.

Rispetto ad altri prodotti finanziari, sono strumenti flessibili e vanno incontro alle esigenze di investitori e risparmiatori, permettendo così di personalizzare il piano di accumulo. Non occorre investire subito grosse somme di denaro poiché gli investimenti sono frammentati così da ridurre i rischi.

Di conseguenza anche i piccoli risparmiatori possono avvicinarsi ai Piani di accumulo capitale e hanno bisogno solo di un conto corrente e un deposito titoli. Il controvalore dell'investimento è il risultate della moltiplicazione dell'importo della rata concordato per il numero di versamenti delle rate effettuati alla data, a cui sommare i rendimenti ottenuti.

A proposito di personalizzazione, questo principio si applica anche al numero di rate da versare così come alla durata e all'importo. Il risparmiatore decide in base alle proprie possibilità al momento dell'avvio dell'investimento e può in ogni caso modificare le scelte nel corso del tempo. Insomma, scegliere un Pac di un fondo di investimento azionario o obbligazionario permette di non versare somme ingenti ogni mese poiché è sufficiente una capacità reddituale che permetta di pianificare un risparmio ricorrente nel tempo.

Non solo, ma con un investimento gestito e distribuito nel tempo, è possibile tenere sotto controllo la volatilità dei mercati riducendo il rischio legato a momenti sfavorevoli.

Con il Piano di accumulo, l'investimento diventa automatizzato e continuo negli anni. Il risparmiatore può decidere importo, cadenza delle rate e la durata dell'investimento, al momento della sottoscrizione ma in seguito.

Perché scegliere un Pac di un fondo di investimento azionario o obbligazionario

Scegliere un Pac di un fondo di investimento azionario o obbligazionario permette di calibrare le scelte in base al profilo di rischio ovvero la fotografia dell'investitore che permette di valutare le varie possibilità di investimento.

Dipende da una serie di fattori come le disponibilità finanziarie, la tolleranza al rischio e gli obiettivi di rendimento. Nel caso di un fondo obbligazionario il rischio è più basso ed è quindi consigliato per un piano di accumulo di breve termine.

Nel fondo azionario il rischio è più alto ed è consigliabile per un piano di accumulo di lungo termine. Nel mezzo ci sono i fondi bilanciati con rischio medio e consigliabile per un piano di accumulo di medio termine. Abbiamo accennato agli ampi spazi di personalizzazione. Il costo varia in base al fondo di investimento scelto.

La maggior parte dei fondi e Sicav non prevede commissioni percentuali di sottoscrizione. In caso contrario sono quasi sempre ripartite sulle rate dei versamenti concordati. I diritti fissi sono invece specificati al momento della sottoscrizione e sono oneri amministrativi trattenuti dalla banca depositaria sull'importo di ogni rata.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il