Come i nonni possono dare soldi, case o beni ai nipoti senza nessun rischio fiscale

Quando e come fare donazione da nonni a nipoti correttamente per trasferimento di beni e patrimoni senza alcun problema col Fisco

Come i nonni possono dare soldi, case o

Come nonni possono dare soldi, case o beni nonni ai nipoti senza nessun rischio a livello fiscale?

Per dare soldi, case o beni ai nipoti senza nessun rischio a livello fiscale tutti i nonni possono optare per fare una donazione con sistema di trasferimento dei soldi tracciabile e con atto pubblico dal notaio e alla presenza di testimoni. Quando si tratta di donazioni di cosiddetto modico valore, per cui l’atto del notaio non è obbligatorio, si può semplicemente fare un bonifico riportando la giusta causale in modo da giustificare eventualmente l’operazione al Fisco. 
 

Come nonni possono dare soldi, case o beni nonni ai nipoti senza nessun rischio a livello fiscale? Capita spesso che i nonni vogliano dare ai propri nipoti parte dei loro beni quando ancora sono in vita. Non è raro, infatti, che i nonni diano soldi ai nipoti, sia di basso che si alto valore, per aiutarli a realizzare i loro desideri.

Ci sono anche casi in cui, ancora in vita, i nonni vogliono dare ai nipoti non solo soldi ma anche case o beni. Vediamo allora qual è il modo migliore e più corretto per trasferimenti beni da nonni a nipoti.

  • Dare soldi, case o beni ai nipoti con donazione per evitare problemi con il fisco 
  • Donazione da nonni a nipoti di soldi, case o altri beni e rispetto quote legittime


Dare soldi, case o beni ai nipoti con donazione per evitare problemi con il fisco 

I nonni possono dare soldi, case o beni ai nipoti senza correre alcun rischio a livello fiscale con una donazione, con atto pubblico dinanzi ad un notaio. 

La donazione è il contratto con il quale, per spirito di liberalità, una persona arricchisce un'altra donando parte dei suoi beni o patrimoni. La donazione permette di trasferire soldi, case o altri beni con sistemi tracciabili che permettono all’Agenzia delle Entrate di controllare l’operazione e di capire in base alle disponibilità economiche di chi effettua la donazione se si tratta di una operazione lecita, legale e corretta o meno. 

Per evitare problemi, è sempre consigliabile, pur se non sempre obbligatorio, fare donazioni ai nipoti di soldi, case o altri beni con atto pubblico redatto dal notaio, in presenza di due testimoni, anche nel caso in cui si tratti di una donazione cosiddetta di modico valore, cioè quando i soldi che si danno ai nipoti non sono alti importi. 

Inoltre, quando si fa una donazione di soldi con sistema tracciabile, per esempio, con bonifico, meglio ricordarsi di scrivere sempre la corretta causale, per esempio Regalia in favore di… (nome e cognome del nipote), per rendere trasparente e chiaro il trasferimento dei soldi, o facendo lo stesso nel caso di compilazione di assegni per dare soldi ai nipoti. 

La donazione di soldi tra nonni e nipoti non prevede il pagamento di alcuna tassa se si tratta di una donazione di modico valore. In tal caso, infatti, stando a quanto stabilito dalla legge non è dovuta nè l’imposta sulle donazioni, nè l’imposta di registro per la registrazione dell’eventuale atto.

Donazione da nonni a nipoti di soldi, case o altri beni e rispetto quote legittime

Quando i nonni, ancora in vita, decidono di fare una donazione ai nipoti di soldi, case o altri beni è sempre bene che rispettino, sin dal momento della donazione, le cosiddette quote legittime, percentuali di eredità fissate dalla legge che spettano sempre e comunque, cioè sia in presenza che in assenza di testamento, a tutti gli eredi legittimi della persona morta in base al legame tra defunto e parente superstite, altrimenti si rischia che la donazione possa essere impugnata dagli altri eredi alla morte dei nonni.

Se la donazione da nonni a nipoti non è stata equa nei confronti di eventuali altri nipoti, al momento del decesso dei nonni, scatta il discorso delle quote legittime di divisione dell’eredità che può creare contrasti familiari, per cui è sempre bene, in vita, non esagerare con donazioni di soldi, case o altri beni da nonni a nipoti. 


 





Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il