Come si calcola la banca ore 2021. Esempi concreti

Come si calcola la banca ore 2021. Esempi concreti

Come si calcola la banca ore 2021. Esemp

Banca ore 2021, come si calcola?

Il calcolo della banca ora si basa sulle ore aggiuntive prestate dal dipendente rispetto all'orario ordinario di lavoro. Non sono infatti retribuite ma accantonate nel conto individuale della banca ore. Una volta messe da parte le ore, il lavoratore ha una doppia possibilità. La prima di fruirle in un momento successivo come riposo compensativo. Oppure può monetizzarlo per decorrenza dei termini previsti ovvero per interruzione del rapporto di lavoro.

Si chiama banca ore ed è quell'istituto contrattuale previsto nell'ordinamento legislativo italiano che permette di accantonare un certo numero di ore prestate in eccedenza rispetto all'orario di lavoro previsto dal proprio contratto. In buona sostanza si tratta di un vero e proprio deposito, proprio come avviene con le banche vere e la custodia del denaro.

Il punto di partenza è allora rappresentato dall'orario di lavoro, fissato in 40 ore settimanali. I vari contratti collettivi nazionali di lavoro (terziario e servizi, edilizia e legno, alimentari, credito e assicurazioni, tessili, trasporti, meccanici, agricoltura e allevamento, enti e istituzioni private, chimica, poligrafici e spettacolo, marittimi, enti pubblici) possono stabilire una durata inferiore e riferire l'orario normale alla durata media delle prestazioni lavorative in un periodo non superiore all'anno. Le ore eccedenti sono quelle di straordinario.

Sommate all'orario ordinario non possono superare il tetto di 48 a settimana. Il punto di riferimento è la contrattazione collettiva a cui le norme sul lavoro assegnano la possibilità di adottare uno strumento in più rispetto alla maggiorazione retributiva prevista per il lavoro straordinario.

Alla banca ore possono infatti accedere i lavoratori che possono usufruire di riposi compensativi. In pratica il dipendente può mettere da parte le ore prestate oltre quelle settimanali previste dal proprio contratto collettivo nazionale di lavoro e di utilizzarle come riposi aggiuntivi in un momento successivo. Entriamo allora maggiormente nei dettagli di questo strumento che sta trovano sempre più spazio per vedere

  • Banca ore 2021, come si calcola
  • Esempi concreti banca ore 2021

Banca ore 2021, come si calcola

Il calcolo della banca ore si basa sulle ore aggiuntive prestate dal dipendente rispetto all'orario ordinario di lavoro. Non sono infatti retribuite ma accantonate nel conto individuale della banca ore.

L'alternativa è il lavoro straordinario ovvero la retribuzione con le maggiorazioni previste dal contratto collettivo nazione di lavoro applicato. A sua volta l'ammontare è calcolato in base al momento dell'esecuzione degli straordinari tra diurno, notturno, festivo o lavoro a turni.

Una volta messe da parte le ore, il lavoratore ha una doppia possibilità. La prima di fruirle in un momento successivo come riposo compensativo. In questo caso lo stipendio non viene intaccato e allo stesso tempo non subiscono variazioni né ferie né permessi che continuano la loro normale maturazione.

Il tempo accantonato nella banca ore può essere quindi monetizzato per decorrenza dei termini previsti nel contratto ovvero per interruzione del rapporto di lavoro.

Sul versante della contribuzione, se le ore sono monetizzate, l'obbligo deve essere assolto al momento del pagamento dei compensi relativi alle ore accantonate. In caso contrario ovvero se le ore accantonate in banca ore sono retribuite, l'obbligo deve essere assolto insieme alla contribuzione corrente alla data del pagamento.

Laddove il Ccnl applicato non preveda la possibilità di banca ore, datore di lavoro e dipendente possono prevedere forme di utilizzo flessibile delle ore prestate in eccedenza rispetto all'orario ordinario.

Esempi concreti banca ore 2021

Provando a fare esempi concreti sul funzionamento della banca ore, nel caso del contratto commercio è alimentata dal 50% delle ore aggiuntive prestate nell'ambito di un programma di flessibilità.

Il contratto abbigliamento e industria prevede invece che la banca ore sia alimentata dalle prime 32 ore di straordinario o supplementare in caso di dipendente con orario a tempo parziale, prestate nell'anno; delle 4 giornate di permesso per ex festività; dalle ore di recupero della flessibilità non fruite nel recupero collettivo per comprovati impedimenti personali.

Nel contratto metalmeccanici, la banca ore è alimentata dalle ore aggiuntive con il lavoratore che può, mese per mese, scegliere di farsi pagare il lavoro straordinario, optare per il riposo compensativo, non esprimere alcuna preferenza.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il