Contratti nazionali più pagati 2021 confronto e differenze tra Ccnl

Contratti nazionali più pagati 2021 confronto e differenze tra Ccnl

Contratti nazionali più pagati 2021 conf

Quali sono i contratti nazionali più pagati 2021?

Effettuando un confronto tra i diversi contratti nazionali 2021, ciò che risulta è il miglior contratto nazionale che prevede lo stipendio più alto è quello dei bancari, seguito da quello farmaceutico. Particolarmente pagati anche i lavoratori del settore moda.

Quali sono i contratti nazionali più pagati 2029-2021? Oggi, a causa della situazione occupazionale del nostro Paese non troppo florida, non è sempre possibile scegliere il lavoro che si vuol fare o inseguire il lavoro dei sogni. Trovare un lavoro è difficile, per cui in tanti, pur di avere una occupazione, accettano posti diversi da quelli che vorrebbero. Avendo, però, l’opportunità di ambire al meglio e al massimo, è bene sapere che vi sono diversi contratti nazionali più pagati.

  • Quali sono i contratti nazionali più pagati 2029-2021
  • Migliori contratti 2021 per inquadramento lavoratori
  • Contratti nazionali tra cui fare confronti 2021

Contratti nazionali 2029-2021 più pagati

Stando a recenti dati emersi, volendo stilare una sorta di classifica dei migliori contratti nazionali più pagati 2029-2021 troviamo nella lista dei migliori CCNL per stipendi:

  • il contratto bancari e delle assicurazioni;
  • il contratto dei medici;
  • il contratto chimico-farmaceutico;
  • il contratto del settore moda;
  • il contratto del settore delle biotecnologie;
  • il contratto del settore terziario e del commercio;
  • il contratto del settore Energia, gas e acqua;
  • il contratto delle telecomunicazioni;
  • il contratto dei giornalisti.

A prescindere dall’inquadramento contrattuale, lo stipendio del settore delle banche è il migliore, motivo per il quale oggi lavorare in banca è ambito da tanti. Seguono, a livello di stipendi migliori, quelli del settore farmaceutico e delle biotecnologie e da quello del settore gas. Entrando più nel dettaglio, lo stipendio medio annuo è di:

  • 42.245 euro per banche e servizi finanziari;
  • 39.949 euro per il settore farmaceutico;
  • 37.733 euro per il settore gas;
  • 36.631 euro per il settore telecomunicazioni.

Risultano, invece, tra i peggiori gli stipendi dei settori:

  • turismo e viaggi con 26.442 euro;
  • servizi alla persona con 25.068 euro;
  • agricoltura con 23.653 euro.

Migliori contratti 2021 per stipendi per inquadramento lavoratori

Passando ai contratti più pagati 2021 per inquadramento dei lavoratori, per gli impiegati gli stipendi migliori sono quelli previsti dai contratti:

  • navale, con uno stipendio di 36.260 euro;
  • del settore gas, con uno stipendio di 35.132 euro;
  • farmaceutico, con uno stipendio di 35.025 euro;
  • del settore aeronautica, con uno stipendio di 34.933 euro.

Per quanto riguarda i quadri, i migliori lo stipendio medio annuo supera di poco i 54mila euro e gli stipendi migliori sono quelli garantiti dai contratti di:

  • moda e lusso, con uno stipendio di 58.752 euro;
  • settore alimentare, con uno stipendio di 57.614 euro;
  • settore tessile, con uno stipendio di 57.177 euro;
  • settore energia, con uno stipendio di 56.337 euro.

Per quanto riguarda poi i dirigenti, che possono vantare retribuzioni superiori ai 100mila euro, gli stipendi migliori sono quelli garantiti da:

  • contratto banche, con uno stipendio di 111.492 euro;
  • contratto moda, con uno stipendio di 111.151 euro;
  • aeronautica, con uno stipendio di 108.360 euro;
  • contratto  chimico, con uno stipendio di 106.862 euro.

Contratti nazionali 2021: quali sono i diversi CCNL

I diversi contratti nazionali tra cui effettuare i confronti sono:

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il