Cosa fare se si è ritardo con pagamento contributi badanti? Procedura e multa 2022

Qual è la procedura per il versamento dei contributi alle badanti pur se in ritardo e multe da calcolare: regole in vigore e chiarimenti

Cosa fare se si è ritardo con pagamento

Cosa fare se si è in ritardo con il pagamento dei contributi alle badanti?

Se si è in ritardo con il pagamento dei contributi alle badanti, basta regolarizzare il pagamento dovuto entro il trimestre successivo o comunque entro il 12 mesi dal termine originario fissato per il versamento, seguendo le diverse modalità in vigore per il pagamento contributi alle badanti direttamente all’Inps, e applicando le multe previste per il tardivo pagamento dei contributi previdenziali, secondo le regole in vigore. 
 

Quando si assume una badante con regolare contratto di lavoro bisogna versare regolarmente relativi contributi previdenziali che, come stabilito dalle leggi in vigore, devono essere versati direttamente all’Inps ogni 3 mesi, comprendendo anche il contributo Cassacolf, obbligatorio per tutti i rapporti di lavoro che sono regolati dal ccnl Lavoro domestico. Ma cosa fare se si è in ritardo con il pagamento dei contributi alle badanti?

  • Multe per ritardo pagamento contributi badante 2022 
  • Pagamento contributi in ritardo per badante procedura

Multe per ritardo pagamento contributi badante 2022 

Stando a quanto previsto dalle norme attuali, pagare in ritardo i contributi alla badante comporta per il datore di lavoro l’applicazione di multe da parte dell'Inps, il cui importo viene calcolato in base al tasso vigente alla data di pagamento o di calcolo e per un massimo del 40% sull'importo dovuto nel trimestre o sull’importo restante da pagare.

Il tasso di interesse appena riportato si applica a condizione che il datore di lavoro effettui il pagamento dei contributi non versati entro i 12 mesi dal termine di scadenza fissato per il regolare pagamento. Se si supera tale termine, cioè se si arriva a oltre un anno dal termine di pagamento stabilito, il datore di lavoro che non paga i contributi alla badante rischia l’evasione contributiva e in tal caso è prevista una multa calcolata con un’aliquota del 30% sull’importo non pagato nel trimestre.

Precisiamo che i termini di versamento dei contributi alle badanti sono stabiliti per legge nei seguenti tempi:

  • dal primo al 10 aprile, per il primo trimestre;
  • dal primo al 10 luglio, per il secondo trimestre;
  • dal primo al 10 ottobre, per il terzo trimestre;
  • dal primo al 10 gennaio, per il quarto trimestre.

Il pagamento dei contributi alla badante assunta con regolare contratto deve avvenire a trimestre ultimato entro il termine stabilito e se l'ultimo giorno utile per il versamento coincide con la domenica o con una festività, viene prorogato al giorno successivo non festivo.

Pagamento contributi badanti procedura 

Il pagamento in ritardo dei contributi previdenziali alle badanti deve essere effettuato, come accade per il regolare versamento contributivo alle lavoratrici, all'Inps e il calcolo dell'importo dei contributi da pagare da versare avviene in base alle ore retribuite nel trimestre e alla retribuzione oraria effettiva.

La procedura per effettuare il versamento dei contributi può essere diversa a seconda di come il datore di lavoro decide di pagare i contributi e cioè:

  • se online sul Portale dei Pagamenti con Pagamento immediato pagoPA con carta di credito o debito, con prepagata o con addebito in conto;
  • se con bollettini Mav inviati direttamente dall'Inps e in tal caso i bollettini Mav sono già compilati con gli importi dovuti e se cambiano gli elementi per il calcolo dei contributi, per esempio se si verifica una variazione dell’orario di lavoro, nella sezione Servizi online del sito Inps si può effettuare la modifica e avere un altro bollettino Mav con relativo nuovo importo calcolato;
  • se recandosi presso un ufficio postale;
  • se presso sportelli Atm abilitati delle banche;
  • se con avviso di pagamento PagoPA che si può stampare dal Portale dei pagamenti, e che riporta il codice avviso, l’importo da pagare, la data entro cui effettuare il pagamento e relative istruzioni.
     

Qual è la procedura per il versamento dei contributi alle badanti, anche se in ritardo e la sanzione va calcolata: regole e spiegazioni applicabili





Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il