Estratto contributivo per pensione sbagliato o non aggiornato. Come richiedere correzione INPS

Come consultare l’estratto conto contributivo per la pensione finale e procedura da seguire in caso di errori o mancato aggiornamento

Estratto contributivo per pensione sbagliato o non aggiornato. Come richiedere correzione INPS

Cos’è l’estratto conto contributivo Inps?

L’estratto conto contributivo, noto come Ecocert, è un documento riepilogativo della posizione assicurativa del contribuente e che contiene tutti i contributi legati alla sua vita lavorativa e necessari per il calcolo della pensione finale.

 

L’estratto conto contributivo Inps è un documento fondamentale per tutti coloro che si apprestano alla pensione, perché si tratta del documento che riporta i dati relativi alla posizione assicurativa del contribuente e che contiene tutti i contributi previdenziali versati e necessari per il calcolo della pensione finale. Per consultare il proprio estratto conto contributivo basta semplicemente accedere al sito Inps tramite Pin, entrare poi nella pagina dell’elenco delle denunce retributive organizzate per anno, cliccare sulla matricola accedere alla pagina che riporta il dettaglio della situazione retributiva annuale.

Cosa succede però e cosa fare se l’estratto conto contributivo per il calcolo della pensione finale risulta sbagliato o non aggiornato?

Estratto conto contributivo: come consultarlo

L’Estratto conto previdenziale si può consultare accedendo direttamente al sito Inps e cliccando prima sulla voce Prestazioni e Servizi, poi su Tutte le Prestazioni e scorrere fino alla lettera D alla voce Domanda pensione, ratei, certificazione, Ecocerte cliccarci. E’ possibile farne richiesta all’Inps o tramite contact center contattando telefonicamente il numero 803 164 o il numero 06 164 164 da rete mobile; o rivolgendosi a Caf o patronati.

Sull’estratto conto contributivo sono riportati i dati anagrafici del lavoratore e i versamenti previdenziali suddivisi in: periodo di riferimento; tipologia di contributi versati; contributi utili espressi in giorni, settimane o mesi; retribuzione o reddito; riferimenti del datore di lavoro; gestioni alle quali il lavoratore è iscritto.

Estratto conto contributivo sbagliato o non aggiornato: cosa fare

Nel caso in cui consultando il proprio estratto conto contributivo Inps per la pensione finale il lavoratore si rendesse conto che è sbagliato e magari risultano buchi in realtà non esistenti o non è aggiornato è consigliabile che si attivi subito per risolvere la situazione.

E’, infatti, possibile, cosa che capita più spesso di quanto si immagini, che l’azienda presso cui si lavora abbia versato meno contributi di quelli per legge previsto o che abbia consegnato regolarmente il contratto di assunzione al dipendente senza però aver in realtà formalizzato l’assunzione con il Centro per l’impiego e l’Inps e quindi non ha pagato i contributi; o che ci siano semplicemente errori da parte dello stesso Inps.

In questi casi, il lavoratore può chiedere la rettifica del proprio estratto conto contributivo, nota come procedura di segnalazione contributiva che permette, appunto, all’interessato di segnalare all’Inps errori o mancanze nei versamenti dei contributi. Per seguire la procedura bisogna accedere sempre al sito Inps tramite proprio Pin, visualizzare il proprio estratto conto contributivo e inviare la segnalazione contributiva.

E’ bene sapere che l’eventuale mancanza di periodi contributivi in realtà versati non dipenda da errori di mancati versamenti o registrazione dei versamenti avvenuti ma non si visualizzano semplicemente perché l’Inps non ha provveduto ad aggiornare l’estratto conto contributivo e quando lo farà i periodi mancanti risulteranno.

In ogni caso, una volta inviata la segnalazione contributiva all’Inps, il dipendente potrà verificare l’eventuale risposta cliccando la voce ‘Esiti’ ma è bene sapere che i tempi di lavorazione Inps in tal senso non sono molto rapidi. L’attesa può durare mesi quindi è bene pazientare. Per avere, però, eventuali aggiornamenti si può contattare il contact center Inps al numero 803 164.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie