Può partecipare una persona in affitto ad assemblea condominio o è sempre vietato

La persona in affitto non può partecipare alle assemblee di condominio: regole e casi in cui può parteciparvi e ha diritto di voto

Può partecipare una persona in affitto a

Una persona in affitto po’ partecipare all’assemblea di condominio o no?

Stando a quanto previsto dalla regola generale, è vietato ad u inquilino di casa in affitto partecipare alle assemblee di condominio, ma vi sono casi particolari in cui l’inquilino può invece partecipare alle assemblee condominiali e sono i casi in ci l’assemblea di condominio si riunisce per delibere relative alle spese e alle modalità di gestione del riscaldamento e di condizionamento d’aria o per decidere eventuali modifiche di altri servizi comuni.

Una persona in affitto può partecipare all’assemblea di condominio? L’inquilino di una casa in affitto, firmando il contratto di locazione, si assume doveri e diritti nei confronti del proprietario dei casa così come della stessa casa ma anche del condominio, considerando che all’inquilino in affitto tocca rispettare le regole condominiali e pagare le relative spese.

Ciò che ci si chiede spesso è quale sia il ruolo delle persone in affitto quando si convocano le assemblee di condominio. Vediamo in questo pezzo quali sono le regole previste per inquilini di case in affitto per partecipazione ad assemblee di condominio.

  • Persona in affitto può partecipare ad assemblea condominio o è sempre vietato
  • Quando persona in affitto può partecipare ad assemblea condominio

Persona in affitto può partecipare ad assemblea condominio o è sempre vietato

Stando a quanto previsto dalla regola generale, le persone che vivono in case in affitto non possono partecipare alle assemblee di condominio perché ha diritto a parteciparvi solo il proprietario di casa, che ha potere di voto in assemblea.

Ci sono però dei casi in cui all’inquilino di casa in affitto non è vietato partecipare alle assemblee condominiali. Le norme in vigore prevedono, infatti, per persone di case in affitto il diritto di partecipare a specifiche assemblee di condominio.

Quando persona in affitto può partecipare ad assemblea condominio

Se, dunque, è vietato in generale ad una persona in affitto partecipare alle assemblee di condominio, vi sono casi in cui l’inquilino deve partecipare alle assemblee condominiali. Questa possibilità per gli inquilini vale ei casi in cui l’assemblea di condominio si riunisce per delibere relative alle spese e alle modalità di gestione del riscaldamento e di condizionamento d’aria.

In questi casi, infatti, l’inquilino, come il proprietario di casa, pur in affitto acquisisce diritto di voto. In altri casi, invece, l’inquilino della casa in affitto può partecipare alle assemblee di condominio ma non ha diritto di voto. Può prendervi parte senza esprimere voto quando le assemblee vengono convocate per modifiche di altri servizi comuni, per esempio decidere se installare una più nuova e potente antenna centralizzata al posto di quella vecchia già installata.

Gli inquilini possono, dunque, partecipare alle assemblee di condominio quando all'ordine del giorno vi sono da prendere decisioni su questioni come modalità di gestione, accensione e ripartizione dei costi del servizio di riscaldamento e di condizionamento dell'aria.

Nei casi in cui l’inquilino di una casa in affitto possa partecipare all’assemblea di condominio la comunicazione della sua convocazione deve essere data, stando a quanto previsto dalle norme vigenti, deve essere data dall’amministratore di condominio al proprietario di casa che a sua volta deve avvisare l’inquilino della convocazione ricevuta dall'amministratore.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie