Quanto guadagna un impiegato delle poste mediamente nel 2021? Stipendio netto e lordo

Poco più di 1.200 euro al mese: quanto guadagnano in media nel 2021 gli impiegati delle poste. Come cambia lo stipendio per Livelli

Quanto guadagna un impiegato delle poste

Qual è lo stipendio medio di un impiegato delle poste nel 2021?

Lo stipendio medio all’anno nel 2021 oscilla tra i 18mila euro per una posizione da impiegato per arrivare ad oltre 30mila euro per una posizione da direttore. Per lo stipendio medio mensile, un impiegato delle poste guadagna in media circa 1.240 euro al mese. 
 

Quanto guadagna un impiegato delle Poste mediamente nel 2021? Lavorare alle Poste è una chimera e ambizione di tanti e, generalmente, per lavorare alle poste bisogna sostenere un concorso pubblico. Non per tutti i ruoli all’interno dell’ente è, però, richiesto il superamento di prove concorsuali. Vediamo di seguito qual è lo stipendio netto e lordo medio 202 di un impiegato delle poste.

  • Quanto guadagna mediamente nel 2021 un impiegato delle poste
  • Stipendio netto e lordo di un impiegato delle poste nel 2021

Quanto guadagna mediamente nel 2021 un impiegato delle poste 

Lo stipendio medio all’anno di un impiegato alle poste nel 2021 oscilla tra i 18mila euro circa per una posizione da impiegato per arrivare ad oltre 30mila euro per una posizione da direttore. Per lo stipendio medio mensile, un impiegato delle poste guadagna in media circa 1.240 euro al mese

L'importo dello stipendio giornaliero si ottiene dividendo l'importo della retribuzione mensile per il divisore convenzionale 26, mentre lo stipendio orario si ottiene dividendo l'importo della retribuzione mensile per il divisore convenzionale 156.

Stipendio netto e lordo di un impiegato delle poste nel 2021

Gli stipendi di dipendenti con contratto poste variano in base a ruoli e mansioni e relativi Livelli di inquadramento e, in particolare, sono, al lordo, di:

  • 2.742,89 euro al mese (comprensivo di minimo tabellare, indennità di contingenza, EDR, indennità di funzione) per il Livello A1, Quadri dirigenti;
  • 2.368,90 euro al mese (comprensivo di minimo tabellare, indennità di contingenza, EDR, indennità di funzione) per il Livello A2, Quadri con mansioni di responsabilità;
  • 1.888,20 euro al mese (comprensivo di minimo tabellare, indennità di contingenza, EDR) per il Livello B, impiegati con conoscenze specialistiche e tecniche;
  • 1.775,75 euro al mese (comprensivo di minimo tabellare, indennità di contingenza, EDR) per il Livello C, impiegati tecnici-amministrativi-commerciali;
  • 1.715,07 euro al mese (comprensivo di minimo tabellare, indennità di contingenza, EDR) per il Livello D, impiegati con responsabilità personali e di gruppo;
  • 1.573,16 euro al mese (comprensivo di minimo tabellare, indennità di contingenza, EDR) per il Livello E, per impiegati con conoscenze di carattere tecnico pratico, addetti nei diversi Centri di Produzione, Uffici di Recapito e Postali e nelle Strutture di Staff;
  • 1.451,61 euro al mese (comprensivo di minimo tabellare, indennità di contingenza, EDR) per il Livello F, per lavoratori con mansioni semplici e impiegati in attività tecnico-manuali o che svolgono servizi di vigilanza, portineria, protocollo, ecc.

Gli importi appena riportati sono di stipendi lordi e per ottenere le cifre nette degli stipendi mensili, bisogna considerare per le retribuzioni di ogni Livello imposte (Irpef e addizionali locali), versamenti contributivi, eventuali trattenute sindacali, quota Tfr, eventuali assegni familiari e applicare eventuali detrazioni per familiari a carico e da lavoro dipendente.


 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il