Quanto guadagna un pediatra di famiglia per ogni bambino che cura? Stipendio medio netto e lordo 2022

Dai circa 50 ai circa 190mila euro lordi all’anno: quanto guadagna in media un pediatra di famiglia e come cambia lo stipendio

Quanto guadagna un pediatra di famiglia

Quanto guadagna in media un pediatra di famiglia?

Lo stipendio medio di un pediatra di famiglia è di circa 90mila euro lordi l'anno, circa 4mila euro netti al mese, partendo da uno stipendio medio di circa 50mila euro lordi all’anno, e ci sono pediatri di grande esperienza e fama che possono arrivare a guadagnare anche 200mila euro circa a fine carriera. 
 

Quanto guadagna un pediatra di famiglia per ogni bambino che cura? La scelta del pediatra di famiglia si deve effettuare tra quelli disponibili presenti nell’apposita lista nel distretto sanitario di riferimento e, per legge, si può fare in qualunque momento dopo l’iscrizione all’Anagrafe Tributario recandosi presso gli uffici della Asl di residenza del bambino, o anche direttamente presso le strutture ospedaliere dotate di ufficio anagrafe interno, al momento della stessa registrazione di nascita del bambino.

Quando si sceglie il nome del pediatra di famiglia, il bimbo viene automaticamente iscritto al Servizio Sanitario Nazionale e gli viene assegnato un codice sanitario personale che riporta anche l’indicazione del pediatra. Vediamo allora qual è lo stipendio medio 2022 di un pediatra di base per goni bambino in cura.

  • Stipendio medio 2022 pediatra di famiglia
  • Pediatra di famiglia compiti per ogni bambino

Stipendio medio 2022 pediatra di famiglia

Lo stipendio medio di un pediatra di famiglia è di circa 90mila euro lordi l'anno, circa 4mila euro netti al mese e ci sono pediatri di grande esperienza e fama che possono arrivare a guadagnare anche 200mila euro circa a fine carriera. 

Lo stipendio lordo e netto di un pediatra di famiglia cambia in base a diversi fattori, per esempio luogo in cui il pediatra esercita, quanti bambini ha in cura, se lavora anche in strutture ospedaliere o no, anni di esperienza e fama.

E’ bene precisare che, secondo le leggi attuali, un pediatra di famiglia può avere in cura non più di 800 bambini, salvo rarissime e pochissime eccezioni.

Per esempio, stando ai numeri resi noti, un pediatra di famiglia a inizio carriera può percepire uno stipendio medio di circa 47mila euro lordi all'anno, che salgono a circa 90mila per pediatri a metà carriera, per arrivare fino a 165mila euro circa per pediatri con esperienza decennale e a superare i 190mila euro all’anno a fine carriera. 

Pediatra di famiglia compiti per ogni bambino

Per ogni bambino in cura, il pediatra di famiglia ha obblighi e doveri da rispettare tra i suoi compiti. Il pediatra di famiglia è, infatti, una figura professionale medica importante perché:

  • deve seguire il bambino nella crescita;
  • deve verificarne lo sviluppo con visite periodiche (bilanci di salute); 
  • fornisce ai genitori informazioni sanitarie, in particolare sui corretti stili di vita e sulle vaccinazioni pediatriche; 
  • effettua visite ambulatoriali in caso di malattia;
  • può presentare richiesta di indagini specialistiche o proposte di ricovero;
  • deve eventualmente effettuare visite domiciliari a scopo diagnostico e terapeutico, comprese le prescrizioni farmaceutiche e diagnostiche;
  • rilascia certificazioni ai fini dell'ammissione agli asili nido e della riammissione alla scuola materna, alla scuola dell'obbligo e alle scuole secondarie superiori, e ai fini dell'astensione dal lavoro del genitore a seguito di malattia del bambino;
  • rilascia certificazioni di stato di buona salute per lo svolgimento di attività sportive non agonistiche a seguito di richiesta dell'autorità scolastica competente. 
     





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il