Stagista può lavorare di sabato, domenica e festivi o il contratto lo vieta

Lavorare sabato, domenica e nei giorni festivi: cosa prevede il contratto di stage per orario e giorni di lavoro e recupero giorni di riposo

Stagista può lavorare di sabato, domenic

Il contratto da stagista permette di lavorare di sabato, domenica e festivi?

Lo stage non è un lavoro per cui i tirocinanti non sono equiparati ai dipendenti assunti ma si tratta di un percorso di formazione e apprendimento, per cui si lavora su turni, che si organizzano in base a quelli del resto dei lavoratori assunti, ed è anche prevista la possibilità di lavorare al di fuori dell’orario di lavoro stabilito, e cioè di sabato, domenica e nei giorni festivi.

Il contratto di stage 2020 prevede un orario di lavoro massimo di 40 ore settimanali esattamente come previsto per i dipendenti a tempo pieno e prevede che il lavoro possa essere svolto dalle 6 del mattino alle 24, con turni di lavoro che vengono organizzati in base a quelli degli altri dipendenti assunto a tempo determinato o indeterminato. Vediamo in questo pezzo se il contratto di stage prevede il lavoro di sabato, domenica e festivi o lo vieta?

Stagista può lavorare di sabato, domenica o no

Lo stage non è un lavoro per cui i tirocinanti non sono equiparati ai dipendenti assunti ma si tratta di un percorso di formazione e apprendimento, per cui si lavora su turni, che si organizzano in base a quelli del resto dei lavoratori assunti, ed è anche prevista la possibilità di lavorare al di fuori dell’orario di lavoro stabilito, e cioè di sabato e domenica a condizione di recuperare però il giorno di riposo non goduto.

Chi ha un contratto di stage non può, inoltre, svolgere lavoro notturno, né essere soggetto alla reperibilità continua.

Stagista può lavorare nei giorni festivi o no

Lo stagista, stando a quanto previsto da relativo contratto, non può godere di giorni di ferie, ore di permesso o giorni di malattia retribuiti, non essendo inquadrato in un vero e proprio rapporto di lavoro, per cui nel caso di malattia non ha l’obbligo, come previsto per tutti i lavoratori dipendenti con regolare contratto di lavoro, di presentare alcun certificato medico.

Considerando che l’orario di lavoro previsto dal contratto di stage non può essere superiore alle 40 ore a settimana, lo stagista, precisiamo, così come sabato e domenica, può lavorare anche nei giorni festivi, anche in tal caso a condizione di recuperare il giorno di riposo non goduto.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il