Auto seri danni per gasolio raffinato male e ulteriori motivi in Salento e in tutta Italia

Problemi dopo il rifornimento si sono verificati nel Salento, ma non ci sono solo queste segnalazioni, ma anche di truffe scoperte ai danni degli automobilisti in tutta Italia

Auto seri danni per gasolio raffinato ma

Auto in panne a Brindisi e in Salento dopo rifornimento


Auto con motore danneggiato che non vanno più, completamente in panne dopo aver fatto rifornimento con gasolio, ma anche con benzina. I casi più ecclatanti in Puglia e nel Salento, ma il rischio è ovunque.

Vi sono due notizie che arrivano dalla Puglia, ma che almeno sicuramente interessa tutta Italia e anche la prima presenta forti rischi per tutti gli automobilisti di qualsiasi regione.

Auto non funzionano piu dopo rifornimento

In provincia di Brindisi, ma ancora prima in generale in tutto il Salento, vi sono stati decini di casi segnalati alle autorità e alle associazioni dei consumatori come ha spiegato e denunciato lo stesso presidente dello Sprortello dei Diritti Giovanni D'Agata., di automobilisti che dopo aver fatto riforniamento di gasolio e non solo, ma anche benzina, di marche varie avrebbe avuto seri probemi di funzionamento delle proprie auto con il blocco all'improvviso dopo il rifornimento.

Il problema potrebbe venire dalle truffe di cui spieghiamo sotto, ma anche da un problema di una rffineri di Taranto nella creazione di alcune miscele.

L'unica soluzione al momento, spiegata D'agata, è quella di rivolgersi al marchio doe si è fatto rifornimento, spiegare l'accaduto e chiedere il risarcimento per i danni subiti. Da sottolinere, comunque, che l'Associazione sta raccogliendo tutte le segnalazioni per porvvedere eventualmente con una azione collettiva nelle sedi oppurtune.

Illeciti in Puglia  nel resto d'Italia

Proliferano le truffe sulla benzina in tutta Italia e questa volta è successo in Puglia scoperte dalla Guardia di Finanzia che sta facendo operazioni in ogni regione e che vanno a colpire sia le industrie petrolifere ma anche e soprattutto i cittadini

Sono stati fatti poco meno di 140 controlli su altrettante pompe di benzina e distributori e sono state trovate 27 impianti irregolari che praticavano diverse tipologie di truffa e in diversi altri casi i costi non erano ben indicati potendo essere sfruttati per ulteriori truffe che i magistrati dovranno appurare dopo le segnalazioni dei Finanzieri. Sette persone sono state denunciate. Sono stati ritirati in quanto probabilmente alterati circa 4mila litri di carubrante

Truffe più diffuse

Le forze dell'ordine in Puglia come nel resto delle regioni stanno facendo quete verifiche proprio perchè numerosi cittadini e associazioni di consumatori stanno sottolinenado diverse irregolaritià. I controlli vanno da tutta la pompa, ai tir e alle cisterne. Tutte le attività avvengono in collaborazione con le Camere di Commercio. 

Le truffe sono le più svariate. Si va dall'allungare la benzia con acqua e tiplogie di olio differente, truffando anche le imposte, in quando si dichiara meno caraburante acquistato e se ne vende falsamente di più oltre che chiaramente i consumatori fino a quelle dove i prezzi nei cartelloni all'ingresso della pompa sono minori di quelli effettivamente praticati all'interno del distributore. E poi ci sono anche coloro che sono proprio intervenuti sulle pompe stesse e i meccanisimi di erogazioni facendo apparire dei dati falsi sempre ovviamente a loro favore

Come abbiamo detto queste truffe avvengono in tutta Italia e bisogna fare la massima attensione come hanno ricordato anche le forze dell'ordine nel presentare questi risultati.