BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati e Legge di StabilitÓ: nessuna norma e misura ufficiale ieri. Speranza per ultimo voto Camera

Ancora nulla di fatto per esodati: questione ancora aperta



Incassa, nella notte, la fiducia del Senato e torna alla Camera la nuova Legge di stabilità. E sarà proprio il passaggio alla Camera l’ultima speranza per quanti ancora attendono modifiche significative in questa nuova Manovra, a partire dagli esodati.

Resta, infatti, ancora ben lontana dall’essere definitivamente risolta l’ingarbugliata questione di coloro che rischiano di rimanere senza lavoro e senza pensione in seguito all’entrata in vigore delle nuove norme pensionistiche volute dall’ex ministro Fornero, che ha innalzato l’età pensionabile per tutti, elevandola a 66 anni, ma non tenendo conto della specificità di alcuni comparti, come quello della scuola, ed estendo il sistema contributivo a tutti.

Non sono stati, dunque, introdotti nella Legge di Stabilità interventi volti a scongiurare la creazione di ulteriori platee di lavoratori e non è stata neppure approvata la possibilità di uscita anticipata a 62 anni e 40 anni di contributi, se si è senza lavoro o per gli esodati. Ed anche la riforma del regime previdenziale per l'esercito sembra essere bloccata.

Per scongiurare proteste e polemiche sarà, però, necessario che nell'ultimo approdo alla Camera, il presidente del Consiglio tenga fede alle promesse fatte al momento dell'insediamento del governo e cioèrisolvere definitivamente il problema dei cosiddetti  esodati  e introdurre un criterio di flessibilità nel sistema previdenziale.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il