BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi: scadenze e acconto 16 Giugno 2014. Cosa bisogna sapere

Scade il 16 giugno il pagamento dell’acconto Tasi di quest’anno: come pagare, aliquote e detrazioni della nuova imposta




Si paga il 16 giugno la prima rata della Tasi, che consisterà nel versamento dell’acconto di quanto dovuto per l’imposta sui servizi garantiti dai Comuni quest’anno. Entro quella data dovranno pagare proprietari e inquilini. A questi ultimi, infatti, spetterà il versamento di una quota compresa tra il 10 e il 30% della cifra totale. Il resto dovrà essere versato dai proprietari. Ma non è questa l’unica differenza rispetto all’Imu: se infatti le date di pagamento delle tasse coincidono, 16 giugno e 16 dicembre, la Tasi viene pagata anche dagli inquilini e sulle prime case.

Nonostante questo, però, il conto da pagare non dovrebbe essere alto se i Comuni, insieme alle aliquote definiranno anche le detrazioni da applicare. La data di scadenza entro la quale i Comuni dovranno deliberare aliquote ufficiali di quest’anno ed eventuali detrazioni è fissata al 31 maggio e se entro quel giorno non lo faranno, la Tasi si calcolerà sull’aliquota dell’1 per mille. Per pagare si dovrà usare bollettino postale o modello F24.

Per il calcolo della Tasi su prima e seconda casa, negozi, capannoni, aziende, bisogna partire dalla rendita catastale, che deve essere poi rivalutata del 5%. Il risultato bisognerà moltiplicarlo per il coefficiente dell’immobile e applicare aliquota, e detrazioni, per avere il risultato di quanto pagare. La cifra andrà divisa, nelle misure prima dette, tra proprietari e inquilini.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il