BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ristrutturazione casa bonus 2016, incentivi fiscali e detrazioni per altri lavoro manutenzione, caldaie, mobili,infissi,pompe 2016

Sono state praticamente tutte confermate nel 2016 le detrazioni sulle spese per la casa, tra cui quelle per la ristrutturazione.




Il nuovo anno si caratterizza per la proroga della maggiore detrazione Irpef per le spese di ristrutturazione, pari al 50%, che si affianca all'agevolazione del 50% per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici per le abitazioni in ristrutturazione, agli sconti fino al 65% per gli interventi di riqualificazione energetica, alla maggiore detrazione (Irpef e Ires) per gli interventi su edifici in zone sismiche ad alta pericolosità.

Tra gli interventi di recupero del patrimonio edilizio che permettono di avere la detrazione per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici non sono compresi quelli per la realizzazione di box o posti auto pertinenziali rispetto all'abitazione principale. Ai fini della detrazione, lo scontrino che riporta il codice fiscale dell'acquirente e indica natura, qualità e quantità dei beni acquistati, equivale alla fattura. Se manca il codice fiscale, la detrazione è comunque ammessa se in esso è indicata natura, qualità e quantità dei beni acquistati e se esso è riconducibile al contribuente titolare della carta in base alla corrispondenza con i dati del pagamento ovvero esercente, importo, data e ora.

In merito agli interventi di riqualificazione energetica, è fondamentale il possesso del certificato di asservazione. In merito agli interventi per la climatizzazione invernale, deve specificare che sono stati installati generatori di calore a condensazione ad aria o ad acqua con rendimento termico utile; sono state installate, ove tecnicamente compatibili valvole termostatiche a bassa inerzia termica su tutti i corpi scaldanti ad esclusione degli impianti di climatizzazione invernale progettati e realizzati con temperature medie del fluido termovettore inferiori a 45 gradi.

Per i soli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, con impianti aventi potenza nominale del focolare maggiori o uguali a 100 kW, l'asseverazione deve indicare che è stato adottato un bruciatore di tipo modulante; che la regolazione climatica agisce direttamente sul bruciatore; che è stata installata una pompa di tipo elettronico a giri variabili. Più in generale, per fruire del beneficio fiscale è necessario conservare, oltre al certificato di asseverazione redatto da un tecnico abilitato, la ricevuta di invio via web o la ricevuta della raccomandata postale all'Enea; le fatture o le ricevute fiscali comprovanti le spese effettivamente sostenute per la realizzazione degli interventi. Per i contribuenti non titolari di reddito d'impresa, la ricevuta del bonifico bancario o postale attraverso cui è stato effettuato il pagamento.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il