Come funziona Isee 2021 con conto corrente cointestato. Regole, calcolo ed esempi

Come funziona Isee 2021 con conto corrente cointestato. Regole, calcolo ed esempi

Come funziona Isee 2021 con conto corren

Come funziona Isee 2021 con conto corrente cointestato?

Ai fini del calcolo Isee 2021, saldo e giacenza media da considerare devono pari al 50% e ciò significa che in fase di compilazione del modello Isee, gli importi devono essere divisi per due, se invece i cointestatari sono 3 la quota di indicare è pari al 33,3% e così via.


 

Il conto corrente è una delle informazioni principali che devono essere dichiarate per la compilazione del modello Isee 2021, in cui bisogna riportare sia saldo che giacenza media. Generalmente saldo e giacenza media da indicare nel modello Isee interessano tutti i conti correnti dei componenti di nucleo familiare, per cui bisogna conoscere e indicare ai fini del calcolo Isee sia saldo e giacenza media del conto corrente del richiedente e sia saldo e giacenza media di tutti gli altri membri del nucleo familiare.

Ma cosa succede e cosa cambia ai fini del calcolo Isee 2021 se il conto corrente da inserire nel modello Isee è cointestato? Vediamo come funziona Isee 2021 con conto corrente cointestato.

  • Regole Isee 2021 con conto corrente cointestato
  • Calcolo ed esempi Isee 2021 con conto corrente cointestato

Regole Isee 2021 con conto corrente cointestato

Per calcolare l’Isee 2021 bisogna presentare una serie di documenti e dati necessari per il calcolo ai fini Isee per ottenere sussidi, bonus e agevolazioni sociali sia per il richiedente modello e sia i membri del suo nucleo familiare. In particolare, nel modello Isee bisogna inserire:

  • stato di famiglia;
  • codice fiscale, informazioni personali su luogo, data di nascita, indirizzo di residenza di richiedente e altri membri del nucleo familiare;
  • copia del documento d’identità valido di richiedente e altri membri del nucleo familiare;
  • ultima dichiarazione dei redditi (modello UNICO o modello 730) di richiedente e altri membri del nucleo familiare;
  • certificazione dei redditi (Certificazione Unica, ex CUD) di richiedente e altri membri del nucleo familiare impegnati a lavoro;
  • contratto d’affitto e copia dell’ultimo canone versato;
  • azioni o quote detenute presso società od organismi di investimento collettivo di risparmio;
  • dati relativi al patrimonio mobiliare, come titoli di stato, buoni postali, partecipazioni azionarie, obbligazioni, BOT, CCT, buoni fruttiferi, fondi d’investimento, forme assicurative di risparmio ecc;
  • dati relativi al patrimonio immobiliare come risultanti da visura catastale;
  • eventuali contratti di assicurazioni sulla vita;
  • targa o estremi di registrazione al P.R.A. e/o al R.I.D. di autoveicoli e motoveicoli di cilindrata pari o superiore a 500cc, di navi e imbarcazioni da diporto, posseduti alla data di presentazione della dichiarazione;
  • saldo contabile dei depositi bancari e postali; 
  • estratti conto e giacenza media annuale del conto corrente sia del richiedente e sia di tutti gli altri componenti del nucleo familiare se titolari di conto corrente.

Dalla somma di redditi e altri possedimenti si ottiene l’Isee del nucleo familiare che ne misura la ricchezza. Nel caso in cui il calcolo Isee 2021 considera non due conti correnti distinti per i due coniugi o conviventi o altri familiari  ma un conto corrente cointestato, per cui i titolari del conto corrente sono due o più, saldo e giacenza media sono pari al 50% e ciò significa che in fase di compilazione del modello Isee, gli importi devono essere divisi per due, se invece i cointestatari sono 3 la quota di indicare è pari al 33,3% e così via.

Calcolo ed esempi Isee 2021 con conto corrente cointestato

Il calcolo Isee 2021 ai fini della valutazione della ricchezza di una famiglia considera, dunque, saldi e giacenze di conti correnti di tutti i membri del nucleo familiare e spesso si decide di avere un conto corrente cointestato per abbassare l’Isee. 

Per calcolare, per esempio, la giacenza media Isee 2021 di un conto corrente cointestato bisogna prima fare il calcolo delle giacenze giornaliere per ogni giorno dell'anno. Per esempio, se la giacenza è di 100 euro e i giorni sono 100, l'operazione da fare è la moltiplicazione di 100 per 100, che da come risultato 10mila.

Si deve poi moltiplicare la singola giacenza giornaliera per i giorni in cui la stessa è rimasta costante, per cui se la giacenza è 50 e i giorni sono 15, bisogna moltiplicare 50 per 15 e il risultato è 750. Dopodicchè bisogna sommare la giacenza totale di 10mila euro più 750= 10.750 euro da dividere per 365 che sono i giorni dell'anno= 29,45 euro, che arrotondato arrivo a 30 euro. Dunque, la giacenza media del conto corrente cointestato da indicare nel modello Isee è di 30 euro, da dividere per due, cioè 15 euro, arrotondate.


  

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il