Come funziona l'affitto di una casa tramite una agenzia immobiliare specializzata

Procedura, pratiche e costi per affittare casa tramite agenzia immobiliare specializzata: cosa fare e chi paga la provvigione prevista

Come funziona l'affitto di una casa tram

Come funziona l’affitto di casa tramite agenzia immobiliare specializzata?

Affittare casa tramite agenzia immobiliare specializzata significa rivolgersi a terze persone che si occupino di tutti i passaggi, gli adempimenti e le pratiche richieste per la stipula di un contratto di affitto, prevedendo al termine della procedura il pagamento di una provvigione calcolata in percentuale sull’importo del canone di locazione pattuito e che generalmente viene versata a metà tra le parti, proprietario di casa e inquilino.

Vuoi affittare casa ma non sai come fare e hai bisogno di consigli e qualcuno che ti segua per risolvere al meglio le pratiche? Basta affidarsi in questi casi ad agenzie immobiliari che, una volta preso l’incarico, si occupano di ogni passaggio che riguardi ogni scelta relativo all’affitto di una casa, da visite per eventuali inquilini dell’immobile in questione a stipula del contratto di affitto. Vediamo come funziona l’affitto di una casa tramite agenzia immobiliare specializzata.

  • Contratto di affitto di una casa cosa c’è da sapere
  • Affitto di casa tramite agenzia immobiliare specializzata come funziona

Contratto di affitto di una casa cosa c’è da sapere

Un contratto di affitto casa per essere considerato regolare deve essere registrato. Le norme in vigore prevedono, infatti, che i contratti di affitto di durata superiore ai 30 giorni siano registrati presso l’Agenzia delle Entrate da proprietario o inquilino entro i 30 giorni successivi alla data della stipula dello stesso contratto, riportando tutte le informazioni di proprietario e affittuario e tutti i dati catastali della casa.

La registrazione del contratto di affitto di una casa si può fare sia presentandosi personalmente presso un ufficio dell’Agenzia delle Entrate e portando copia cartacea del contratto di affitto firmato dalle parti, sia in maniera telematica sul sito online delle Entrate, sia tramite intermediario abilitato.

La registrazione del contratto di affitto di una casa all’Agenzia delle Entrate prevede costi che sono, in particolare, i seguenti: 

  • imposta di registro, che dipende dall’immobile locato e per gli immobili in affitto per uso abitativo è del 2% del canone annuo, moltiplicato per le annualità del contratto; 
  • imposta di bollo, di 16 euro ogni 4 facciate scritte del contratto da registrare e, comunque, ogni 100 righe.

Affitto di casa tramite agenzia immobiliare specializzata come funziona

Quando si ha bisogno di aiuto per affittare casa la cosa migliore da fare è quella di rivolgersi ad una agenzia immobiliare specializzata. In questo caso, infatti, adempimenti, impegni, pratiche saranno tutte gestite dalla stessa agenzia. Se il locatore ha, infatti, dato l’incarico ad una agenzia immobiliare specializzata per trovare potenziali inquilini, deve mettere in conto che bisognerà pagare la provvigione alla stessa agenzia.

Affittare casa tramite agenzia immobiliare specializzata significa innanzitutto fare un giro per chiedere diverse informazioni alle varie agenzie in modo da capire quali sono modalità e termini del lavoro che effettuano. Una volta scelta l’agenzia si sottoscrive un contratto per dare mandato per l’affitto di casa e, ottenuto il mandato, l’agenzia immobiliare specializzata si occupa al posto del proprietario di tutti gli adempimenti previsti. 

Tocca all’agenzia immobiliare consigliare al proprietario il miglior prezzo per il canone di locazione, consigliare eventuali lavori che possano rendere l’appartamento migliore all’affitto, per esempio avere tutti i locali puliti, avere tutti gli impianti a norma e gli elettrodomestici funzionanti.
 
Bisogna avere poi l’Attestato di Prestazione Energetica (APE), documento che viene redatto da un Certificatore Abilitato che riporta la prestazione energetica dell’edificio, necessario per un contratto di affitto. Dopodicchè l’agenzia immobiliare si occupa di:

  • pubblicizzare la disponibilità della casa;
  • organizzare le visite dell’appartamento a potenziali inquilini;
  • contattare il proprietario di casa nel caso di inquilini davvero interessati a concludere la stipula del contratto di affitto;
  • redigere il contratto di affitto; 
  • farlo firmare alle parti, proprietario di casa e inquilino.

Una volta conclusa la procedura di stipula del contratto di affitto, bisogna poi pagare all’agenzia immobiliare specializzata l’importo della provvigione prevista che si calcola in percentuale rispetto all’importo dell’affitto e viene pagata in parte dal locatario e in parte dal locatore. 

tuttavia, in alcuni casi, è anche possibile che il proprietario di casa, però, preveda una clausola nel contratto di affitto casa che prevede che a pagare la provvigione all’agenzia immobiliare sia l’inquilino.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il