Honda Jazz: perché conviene comprare o no. Pregi e difetti

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Honda Jazz: perché conviene comprare o n

Perché conviene comprare Honda Jazz

Honda Jazz mette in mostra un design accurato, ma non è la sola ragione per cui attira l'attenzione di un vasta gamma di clientela.

La nuova Honda Jazz è una delle proposte più originali del segmento dei veicoli urbani polivalenti. Da un lato è disponibile solo con un motore ibrido che combina un motore a benzina con due motori elettrici. E d'altra parte è un minivan, una tipologia di carrozzeria in via di estinzione. Honda Jazz e:HEV ha tutte le carte in regola ritagliarsi una nicchia di mercato. Approfondiamo meglio:

  • Perché conviene comprare Honda Jazz

  • Pregi e difetti Honda Jazz

Perché conviene comprare Honda Jazz

Honda Jazz mette in mostra un design accurato. Basti vedere come si intrecciano le linee dei piloti, i montanti C e i finestrini posteriori per vederlo.

La forma dei fari e la sua firma luminosa a led diurna gli conferiscono, sotto alcuni angoli, un'aria quasi bonaria, lontana dall'aggressività che tutti i design sembrano esprimere. A livello globale, presenta un design più pulito e semplice, ma che nel mercato di oggi rischia di farlo passare inosservato.

Quanto al motivo per cui conviene comprare Honda Jazz per una carrozzeria monovolume, oltre a mantenere una certa continuità, è semplicemente perché è nelle vetture più piccole che occorre più spazio. E la Honda Jazz non è molto grande, esattamente.

Misura 4,04 metri di lunghezza. E in uno spazio così piccolo, gli ingegneri Honda hanno eseguito una piccola impresa tecnica di confezionamento, essendo sotto questo aspetto molto più originale del suo design esterno.

Altro esempio, gli ingegneri hanno posizionato l'air box sopra il 4 cilindri, lasciando così spazio nel vano motore al motore elettrico e all'alternatore di avviamento che compongono il suo sistema ibrido.

Hanno infatti liberato così tanto spazio che la batteria da 12 V viene tenuta nel vano motore, evitando di occupare spazio nel bagagliaio. Appena saliti a bordo ritroviamo la stessa dualità dell'esterno in termini di design: è chiaramente un minivan e allo stesso tempo è una city car.

Il design della plancia è minimalista e verticale, i sedili sono alti e la visibilità periferica è eccezionale, grazie anche al montante A sdoppiato in due montanti di sezione più sottile rispetto alla generazione precedente; Il jazz suona su entrambi i registri.

I numerosi vani a bordo, come il doppio vano portaoggetti o il profondo vano sotto il bracciolo centrale, rafforzano la sensazione di essere a bordo di un minivan.

Pregi e difetti Honda Jazz

La motorizzazione ibrida e:HEV di Honda Jazz è costituita da un motore a benzina a 4 cilindri a ciclo Atkinson da 1,5 litri che sviluppa 97 CV. È abbinata a un motore elettrico da 109 CV e un terzo motore integrato nel blocco benzina, che funge anche da avviamento e generatore. Così, la Honda Jazz eroga 109 CV di potenza e 253 Nm di coppia. Il sistema è associato ad un originale e-CVT monomarcia, gestito da una centralina elettronica.

A seconda delle esigenze, il sistema modula la velocità di rotazione del motore e in pratica emula un cambio automatico del variatore continuo. La batteria, che completa il powertrain ibrido, è agli ioni di litio, si trova sotto il vano di carico del bagagliaio e ha una capacità stimata di 0,7 kWh.





Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: