Honda, nuove auto 2019 in arrivo e i modelli appena lanciati

Conosciuto per la versatilitÓ e gli spazi interni, il nuovo CR-V monta un motore a benzina da 2.0 litri a ciclo Atkinson e un avanzato propulsore ibrido.

Honda, nuove auto 2019 in arrivo e i mod

Il segreto nel propulsore ibrido i-MMD

Il 2019 inizierà per Honda allo stesso modo di come sta terminando il 2018 ovvero nel segno di nuove auto e restyling di alcuni dei modelli di maggiore successo. E al pari di quanto visto fino a questo momento, la casa giapponese punta a mantenere la posizione di vantaggio competitivo nello sviluppo di motori alternativi a quelli termici. Se nei paesi orientali le soluzioni ibridi ed elettriche hanno preso piede da tempo, il mercato europeo sta iniziando ad aprirsi con maggiore convinzione a queste nuove tecnologie e Honda cerca di farsi trovare pronta con auto nuove in arrivo 2019 che si vanno ad affiancare ai modelli già lanciati.

I modelli nuovi lanciati 2018 e le novità Honda in arrivo per il 2019

La gamma Honda passa dal nuovo suv HR-V, progettato per offrire prestazioni e un design sportivo dal frontale al posteriore e presto disponibile con un aspetto più sportivo per via della presenza del motore Turbo Vtec da 1.5 litri disponibile a partire dalla primavera del prossimo anno. Con i suoi interni spaziosi. Honda Magic è un'auto compatta che unisce la versatilità allo stile. La nuova versione Dynamic con il motore 1.5 i-Vtec da 130 CV assicura prestazioni vivaci. Ecco quindi Honda Civic, progettata con un telaio più rigido e leggero e disponibile con i due motori benzina Turbo Vtec da 1.0 e 1.5 litri, e un nuovo motore diesel 1.6 i-DTEC, tutti con cambio automatico CVT o manuale a scelta. Honda Civic 4 porte passa innanzitutto dal design sportivo e quindi dal nuovo sistema di sospensioni. Il nuovo motore 1.5 Turbo Vtec è disponibile con cambio manuale a 6 marce o cambio automatico CVT a 7 velocità simulate.

La Civic Type R offre comfort elevato, uno spazio all'interno dell'abitacolo senza rivali e uno stile ispirato al mondo delle corse e adatto alle massime prestazioni. La berlina a trazione anteriore è stata completamente riprogettata. Impensabile non ricordare la supercar NSX: ibrida e sportiva. Il sistema propulsore ibrido benzina-elettrico, formato dal motore V6 doppio turbo da 3.5 litri, da un motore elettrico e da due unità elettriche (TMU Twin Motor Unit), è risultato essere il più avanzato e con le più alte prestazioni.

Honda CR-V, novità più attesa del 2019

A grandi, grandissimi passi verso il lancio sul mercato della Honda CR-V perché se la prima presentazione è cosa fatta, la diffusione della scheda tecnica dell'auto lascia capire come il conto alla rovescia per il rilascio nel 2019 sia ufficialmente iniziato. Ecco allora che La tecnologia i-MMD combina il motore elettrico da 184 CV e 315 Nm al propulsore 2.0 aspirato benzina i-Vtec a ciclo Atkinson da 145 CV e alla trasmissione con marcia singola. Il risultato è un'auto dal consumo medio di 5,3 litri ogni 100 km e di 120 grammi per km di emissioni CO2 nel ciclo Nedc per il modello a trazione anteriore. Se la velocità massima è di 180 km/h, per raggiungere i 100 km/h partendo da zero occorrono 8,8 secondi, che diventano 9,2 nel mondo integrale. A chiudere il cerchio delle prestazioni, occorrono circa 2 km da percorrere in modalità elettrica se le batterie sono cariche

Grazie al sistema a due motori i-MMD, Honda ha sviluppato il primo CR-V ibrido commercializzato in Europa. Conosciuto per la versatilità e gli spazi interni, il nuovo CR-V monta un motore a benzina da 2.0 litri a ciclo Atkinson e un avanzato propulsore ibrido. Fornisce infatti una risposta potente e immediata grazie ai suoi due motori elettrici. Il propulsore intelligente consente di passare automaticamente dall'alimentazione elettrica, durante la guida a bassa velocità, a quella a benzina a velocità di crociera, quando risulta più efficiente. Il motore ricarica continuamente la batteria durante il funzionamento e al guidatore spetta il solo compito di occuparsi solo del rifornimento di benzina. È davvero molto semplice. Con propulsione elettrica, il motore attinge energia solo dalle batterie, consentendo una marcia super-silenziosa a emissioni zero. La potenza in eccesso del motore a benzina viene utilizzata per ricaricare le batterie.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: