Viaggi in aereo per disabili e accompagnatore. Sconti sui biglietti e diritti

di Marianna Quatraro pubblicato il

I passeggeri con disabilità hanno diritto a sconti sui voli nazionali e internazionali con numerose compagnie aeree. Importante la percentuale di invalidità.

Viaggi in aereo per disabili e accompagn

Sconti disabili per i viaggi in aereo

Viaggiare in aereo per i disabili e gli accompagnatori è diventato adesso più facile, sotto almeno due punti di vista. Da una parte le strutture aeroportuali sono adesso più attrezzate per andare incontro alle esigenze di mobilità e di spostamento. Dall'altra sono previste agevolazioni sul costo del biglietto. Da segnalare che non si tratta di mere concessioni perché sono le regole 2019 comunitarie a obbligare tutti gli aeroporti dell'Unione europea, tra cui quelli in Italia, a stabilire un livello comune di sotto al quale non si può andare per impedire che i disabili vengano discriminati.

Cerchiamo allora di entrare nel vivo delle novità e dell'attuale normativa.

Agevolazioni e sconti disabili per i viaggi in aereo

I passeggeri con invalidità hanno diritto a sconti sui voli nazionali e internazionali con numerose compagnie aeree. Trattandosi di società private, non esiste una normativa unica e non è affatto detto che vengano concessi. In genere sono comunque applicati e arrivano anche fino al 50% del prezzo del biglietto intero. Ai disabili viene chiesto un documento che attesti l'invalidità, tuttavia sono molte le compagnie che riconoscono lo sconto solo al di sopra di un livello minimo di disabilità.

Il suggerimento è di vistare volta per volta le informazioni dettagliate contenute nulle pagine relative all'assistenza speciale per i disabili e gli accompagnatori.

Diritti disabili e accompagnatore nei viaggi in aereo

Sicuramente più nutrito è il capitolo riservato alle attenzione che tutti gli attori coinvolti devono prestare nei confronti dei disabili. A iniziare dagli stessi aeroporti, in cui le informazioni devono essere chiare e ogni velivolo deve disporre di personale idoneo a fornire assistenza. Non solo, ma le stesse informazioni devono essere sempre e comunque accessibili per rispondere a ogni tipo di disabilità, sia nel caso delle norme di sicurezza sia di comunicazioni di servizio e sia di restrizioni al trasporto di bagagli.

E poi vige l'obbligo dell'informazione dei gestori dell'aeroporto di destinazione della presenza di una persona con disabilità a bordo e della necessaria assistenza dal momento dell'atterraggio.

In ogni caso viene chiesto ai passeggeri disabili che hanno bisogno di assistenza speciale di fare formale richiesta attraverso la compilazione e la consegna al check-in del Medical information form. Non oltre due prima della partenza è chiamato a segnalare alla compagnia aerea o all'agenzia di viaggio dove ha comprato il biglietto della necessità di aiuto. Anche a bordo l'accoglienza ha fatto passi da gigante. Basti pensare che gli aerei sono equipaggiati con poltrone lato corridoio con bracciolo ribaltabile che aiutano il passeggero con difficoltà motorie a sedersi e nei movimenti.

Altri servizi generalmente offerti sono l'ossigenoterapia per passeggeri con problemi cardiaci, polmonari e respiratori e il trasporto di medicinali in forma liquida o di siringhe a bordo, altrimenti vietato. In ogni caso è buona regola informarsi con anticipo rispetto alla partenza.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":