Come recuperare i contributi per la pensione non versati dal datore di lavoro

Quando è possibile recuperare i contributi non versati e quando no e procedura per domanda Inps di recupero: cosa c’è da sapere

Come recuperare i contributi per la pens

recuperare contributi pensione non versati datore lavoro

Il requisito contributivo è condizione necessaria per il raggiungimento della pensione finale, insieme al requisito anagrafico. Sia per la pensione di vecchiaia, sia per la pensione anticipata, che anche per le ultime novità pensioni come la quota 100, sono infatti richiesti anni di contributi specifici unitamente a requisiti anagrafici.

Per andare in pensione bisogna, infatti, raggiungere 67 anni di età dal primo gennaio 2019 e almeno 20 anni di contributi e per la pensione anticipata bisogna raggiungere 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne e senza necessità di dover necessariamente raggiungere alcuna età. Ma se il datore di lavoro non ha versato tutti i contributi necessari per la pensione finale si possono recuperare i contributi e come?

Contributi pensione non versati dal datore di lavoro: come recuperarli

La risposta è sì: i contributi non versati dal datore di lavoro si possono recuperare. E come? Presentando apposita domanda all’Inps. Ben sappiamo che per accertarsi che i requisiti per la pensione finale siano effettivamente maturati, prima di presentare domanda di pensionamento si fa l’estratto contro contributivo per capire se sono stati versati tutti i contributi dovuti nel corso della propria carriera lavorativa e quanti sono per calcolare l’importo della pensione finale.

Se durante il controllo, il lavoratore si accorge del mancato versamento di qualche contributo, può recuperarli a condizione che il recupero avvenga però prima della prescrizione.

Se i contributi non sono stati versati dal datore di lavoro, il lavoratore deve comunicare la mancanza dei contributi che avrebbero dovuto essere versati direttamente all’Inps, chiedendo la regolarizzazione della posizione. Per i dipendenti pubblici, il mancato versamento dei contributi è a carico delle amministrazioni e anche i relativi costi sono a carico della pubblica amministrazione.

Per effettuare la segnalazione bisogna accedere al sito Inps tramite Pin e aprire una segnalazione contributiva in via telematica nell’area ‘Ricorsi Online’, sezione Servizi per il cittadino.  Per ricevere i contributi non versati dal datore di lavoro alla segnalazione all’Inps devono essere allegati i documenti che provano l’effettiva sussistenza del rapporto di lavoro, la sua durata e la cifra della retribuzione corrisposta. Se la domanda di recupero dei contributi non versati viene respinta, si può presentare nuova domanda soprattutto a seguito del recupero di tutti i documenti necessari richiesti.

Contributi pensione non versati: tempi di prescrizione

Per quanto riguarda i tempi di prescrizione di versamento dei contributi mancanti, sono di 5 anni. Ciò significa che se il lavoratore non chiede il versamento dei mancati contributi entro i 5 anni prima della prescrizione, i contributi mancanti andranno persi e se il mancato versamento dei contributi dipende dalla negligenza datore di lavoro e il dipendente ha presentato relativa denuncia nei suoi confronti, il termine della prescrizione aumenta a 10 anni.

Contributi non versati: quando non si possono recuperare

I contributi non versati non si possono recuperare e non possono essere, dunque, considerai nel calcolo della pensione finale nel caso in cui si sia lavoratori autonomi. Le uniche eccezioni in tal senso sono rappresentare da: lavoratori iscritti alla Gestione separata Inps; lavoratori autonomi occasionali; familiari coadiuvanti dell’imprenditore artigiano o commerciale; associati in partecipazione; coadiutori dell’imprenditore artigiano o commerciale; coltivatori diretti, coloni e mezzadri.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ti è piaciuto questo articolo? star

Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":


di Marianna Quatraro pubblicato il