BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Stipendi manager 2010 italiani: la classifica. I settori dove si guadagna di più

E' Carlo Puri Negri ex vicepresidente esecutivo di Pirelli Re il manager più pagato. La classifica



Manager sempre, e ancora di più al top. Dopo il terribile anno della crisi finanziaria che ha colpito anche i più possidenti, alcune figure hanno resistito e confermato il loro ruolo dirigenziale e patrimonio milionario nelle società che guidano.

Loro sono presidenti e top manager con compensi da capogiro e che, nonostante la bufera economica subita e qualche piccola perdita, sono rimasti ben saldi nel mondo dorato dei paperoni. Secondo la classifica stilata, le prime posizione per stipendi più alti spettano a Carlo Puri Negri (ex vicepresidente esecutivo di Pirelli Re) con 14 milioni di euro, Claudio De Conto (ex direttore generale di Pirelli) con 7,3 milioni e Marco Tronchetti Provera (presidente di Pirelli) con 5,6 milioni. Sono loro i manager più pagati di Piazza Affari nel 2009.

Se si considerano le società a maggiore capitalizzazione e ai loro presidenti e amministratori delegati, la prima posizione spetta a Luca Cordero di Montezemolo, presidente Fiat (e Ferrari) con 5.177.000 euro, segue Sergio Marchionne, ad Fiat, a quota 4.782.000 euro, e terzo si piazza Pier Francesco Guarguaglini, numero uno di Finmeccanica, con 4.712.000 euro.

Stipendi da paperoni spiccano anche allontanandoci dalle posizioni del podio, basti pensare all’amministratore delegato di Unicredit Alessandro Profumo, con 4,3 milioni contro i 3,5 milioni del 2008, a Paolo Scaroni, capo Eni, con quasi 4,3 milioni rispetto ai 3,1 milioni del 2008, a Corrado Passera, consigliere delegato di Intesa, con 3,8 milioni, e Fedele Confalonieri di Mediaset con 3,5 milioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il