BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Carta di credito Poste italiane:Bancoposta più.In parte revolving per pagamenti a rate.Le condizioni

Come funziona la nuova carta BancoPosta Più. Servizi e costi



La novità PosteItaliane dedicata a tutti i correntisti si chiama BancoPosta Più ed è una carta di credito che offre la possibilità di pagamenti flessibile e il cui plafond è in parte a saldo e in parte a rate o revolving.

Ciò significa che il titolare della carta avrà possibilità di programmare le proprie spese più importanti potendo fruire della dilazione. La carta ha un canone annuo di 30,99 euro, che, però, viene rimborsato ogni anno nel caso in cui nei dodici mesi il titolare della carta abbia effettuato acquisti annuali complessivi superiori alla soglia dei 4.800 euro.

Per avere la Carta di credito BancoPosta Più di Poste Italiane in abbinamento al Conto BancoPosta Più, il titolare deve presentare all’ufficio postale il codice fiscale, un documento di identità valido, il cedolino della pensione o la busta paga o il modello Unico se si è lavoratori autonomi e,se il cittadino richiedente è extracomunitario, anche presentare il permesso di soggiorno.

Una volta inoltrata la richiesta e ricevuta conferma, la linea del doppio finanziamento di fido iniziale può partire da un minimo complessivo di 1.600 euro fino ad arrivare a 3.600 euro, di cui in questo caso 2.000 euro rateali e 1.600 euro con la formula a saldo.

Ogni cliente potrà, inoltre, ricevere direttamente sul proprio cellulare, se lo richiede, anche messaggi di controllo delle spese che saranno rigorosamente gratuiti, così come gratuiti saranno anche gli altri servizi offerti dalla carta, come i rifornimenti, per esempio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il