BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Riforma pensioni 2010: cosa cambia? Età, finestre e importi mensili

Le novità sulla riforma pensioni 2010



Slitta di un anno, dal 2015 al 2016, l’adeguamento triennale dei requisiti di pensionamento all’aumento delle aspettative di vita certificate dall’Istat, previsto dalle norme in vigore. L’emendamento del relatore, Antonio Azzollini (Pdl), alla manovra economica del governo posticipa di un anno l’entrata in vigore della riforma.

A partire dal primo gennaio 2016, tutti i requisiti di pensionamento saranno aggiornati ogni tre anni, in base all’incremento della speranza di vita calcolata dall’Istat. L’adeguamento riguarderà non solo l’età di pensionamento, ma anche il requisito unico dei 40 anni di contribuzione.

L'aumento dei requisiti dal primo gennaio 2015 è stimato pari a 3 mesi e per i successivi adeguamenti triennali dal 2019 la stima è pari a 4 mesi per gli adeguamenti fino a circa il 2030, con successivi adeguamenti inferiori e attorno ai 3 mesi fino al 2050 circa. Ciò comporta un adeguamento cumulato , ad esempio nel 2050, pari a circa 3,5 anni.

Gli adeguamenti effettivamente applicati risulteranno quelli accreditati dall'Istat a consuntivo. Per quanto riguarda l'innalzamento a 65 anni dal 2012 dell'età pensionabile per le lavoratrici del pubblico impiego, previsto dallo stesso emendamento del relatore alla manovra, la relazione tecnica evidenzia che la misura interesserà 20-25mila donne e comporterà risparmi al 2020, compresi quelli derivanti della finestra mobile, per circa 1,4 miliardi.

Per quanto, riguarda, infine, l'intervento sulle finestre 'mobili' delle pensioni previsto dalla misura originaria, questo comporterà complessivamente una riduzione dell'incidenza della spesa pensionistica sul Pil di circa 0,2 punti percentuali nel 2015, che sale fino allo 0,7% nel 2030, si attesta intorno allo 0,5% fino al 2040 per poi decrescere fino ad annullarsi intorno al 2050 e tornare intorno allo 0,2% al 2050.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il