BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2012: detrazioni spese mediche e ristrutturazioni. Nuove regole da circolare entrate

Nuova circolare sul modello 730: le novità detrazioni



E’ disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate il nuovo modello 730 2012, per dichiarare i redditi di lavoro dipendente e assimilati; dei terreni e dei fabbricati; di capitale; di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita Iva; alcuni dei redditi diversi; alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata.

Esonerati dalla redazione della dichiarazione chi ha percepito solo redditi di lavoro dipendente o di pensione corrisposti da un unico sostituto d’imposta che ha effettuato le ritenute di acconto o redditi di lavoro dipendente corrisposti da più soggetti ma certificati dall’ultimo sostituto d’imposta che ha effettuato il conguaglio e dell’abitazione principale e sue pertinenze (il box o la cantina); chi ha solo redditi derivanti esclusivamente da rapporti di collaborazione coordinata e continuativa e contratti a progetto, intrattenuti anche con più sostituti d’imposta, se interamente conguagliati.

Fanno eccezione le collaborazioni amministrativo-gestionali, non professionali, con società e associazioni sportive dilettantistiche. Esonerati anche solo che hanno solo redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta (ad esempio, per attività sportive dilettantistiche fino a 28.158,28 euro o interessi su c/c bancari o postali) o soggetti a imposta sostitutiva (su Bot e altri titoli pubblici). Per quanto riguarda la sezione detrazioni, dal bonus del 36% per le ristrutturazioni senza comunicazione a Pescara anche per chi aveva dimenticato di inviare il documento quando era ancora obbligatorio, alla detrazione delle fatture di fisioterapisti e terapisti della riabilitazione senza la richiesta del medico.

Detraibili anche gli acquisti di dispositivi medici effettuati nelle erboristerie: sono queste le novità delle detrazioni del 730 comunicate dall'Agenzia delle Entrate con una circolare. Sono detraibili nel modello 730 2012 le spese mediche, di istruzione per la frequenza di corsi di istruzione secondaria o universitaria, perfezionamento e/o specializzazione presso qualsiasi istituto, privato o pubblico; i contributi previdenziali e assistenziali per il riscatto degli anni di laurea; interessi passivi relativi a contratti mutuo per l’acquisto dell’unità immobiliare da destinare ad abitazione principale propria o dei familiari; interessi passivi su mutui sull’abitazione principale (per un massimo di 4000 euro per coniugi); interventi di recupero del patrimonio edilizio per il 36% e per il risparmio energetico per il 55%.

Previste inoltre detrazioni per spese per adozioni internazionali deducibili dal reddito imponibile Irpef; per contributi previdenziali e assistenziali obbligatori e facoltativi deducibili dal reddito imponibile ai fini Irpef; spese e contributi per le badanti e colf; e canoni di locazione per gli studenti fuori sede (da detrarre nella misura del 19%); e per le spese provvigioni agenzie immobiliari o per intermediazione immobiliare.

Tra le precisazioni delle Entrate, niente più richiesta del medico per le prestazioni per riabilitazione. Viene abolita infatti la necessità di richiesta medica per la detrazione delle fatture per le prestazioni effettuate da professionisti sanitari della riabilitazione.

Diventa quindi possibile detrarre, senza richiesta del medico, le prestazioni effettuate da fisioterapisti, logopedisti, terapisti della neuro e psicomotricità, terapisti occupazionali, tecnici di riabilitazione psichiatrica, ortottisti e podologi.

Rientra tra le spese sanitarie anche la detrazione degli acquisti di dispositivi medici (apparecchi sanitari vari) anche se questi sono effettuati nelle erboristerie, purchè dallo scontrino o dalla fattura appositamente richiesta risulti il soggetto che sostiene la spesa e la descrizione del dispositivo medico, che deve essere marcato CE.

Saranno inoltre deducibili i contributi per lavoro domestico occasionale pagato con voucher. I datori di lavoro privati che utilizzano i voucher per il pagamento di prestazioni occasionali di lavoro domestico potranno, infatti, dedurre la quota dei contributi versata, pari al 13% del valore nominale del voucher.

Per la detrazione, oltre alle ricevute di versamento relative all’acquisto dei buoni lavoro, e alle copie consegnate al lavoratore o trasmesse all'Inps, occorre un'autocertificazione per attestare che la documentazione è relativa esclusivamente a prestazioni di lavoro rese da addetti ai servizi domestici.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il